Approvato il nuovo modello UNICO 2011 per le persone fisiche

Più agevole la compilazione della dichiarazione dei redditi per le persone fisiche, grazie al linguaggio semplificato, alla presenza di schede di sintesi e alla rinnovata veste grafica.
Pubblicato sul sito delle Entrate il provvedimento del 31 gennaio con il quale il direttore dell’Agenzia ha approvato il modello Unico 2011 per l’anno d’imposta 2010, con le relative istruzioni.

Una novità assoluta è il quadro QR, da utilizzare per chiedere la restituzione della maggiore Irpef pagata sui compensi per gli incrementi di produttività (compresi quelli per il lavoro straordinario o notturno funzionale alla competitività e alla redditività dell’impresa), assoggettabili all’imposta sostitutiva del 10%.

Versione arricchita per il quadro RS. E’ introdotta una sezione per la "Tremonti tessile", l’incentivo riservato alle imprese del settore tessile e della moda che effettuano investimenti destinati alla realizzazione di campionari nell’Ue (Dl 40/2010); mentre, un nuovo prospetto consente ai contribuenti che ricadono nella disciplina del transfer pricing di indicare il possesso della documentazione utile ad accedere al regime di esonero dalle sanzioni (Dl 78/2010).

Nel quadro RB trova posto la cedolare secca, ossia l’imposta sostitutiva del 20% sui redditi derivanti dai contratti di affitto di immobili a uso abitativo, situati nella provincia de L’Aquila.

New entry per due crediti d’imposta, entrambi da indicare nel quadro CR, uno previsto a seguito del reintegro delle somme anticipate sui fondi pensione l’altro relativo alle mediazioni per le conciliazioni di controversie civili e commerciali.

Nei quadri RT e RM, tornano le sezioni per la rivalutazione dei terreni e delle partecipazioni.

Una nuova sezione del quadro RR è riservata ai geometri per determinare l’ammontare dei contributi previdenziali dovuti alla “Cassa italiana di previdenza ed assistenza dei geometri liberi professionisti”, sia che esercitano la professione in forma individuale sia in forma associata.

Infine, le istruzioni del modulo RW sono state completamente riviste per accogliere i chiarimenti forniti dalle circolari sullo scudo e sul monitoraggio fiscale.

 
Fonte: Agenzia delle Entrate
 
 

Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Copyright © 2008-2020 Studio Spidalieri Termoli - All Rights Reserved