5 per mille: ampliata la platea delle associazioni sportive

Le associazioni sportive dilettantistiche riconosciute a fini sportivi dal Coni affiliate ad una federazione sportiva nazionale o a una disciplina sportiva associata o ad un ente di promozione sportiva riconosciuto dal Coni possono presentare domanda di iscrizione all’apposito elenco di beneficiari del cinque per mille per l’anno 2009.
E’ quanto previsto dal decreto ministeriale dello scorso 2 aprile, come modificato dal Dm del 16 aprile.

Il provvedimento fissa i criteri per l’ammissione al riparto del cinque per mille da parte delle associazioni che svolgono una "rilevante attività di interesse sociale", così come definita dall’articolo 63-bis, comma 6, del decreto legge 112/2008, e svolgono prevalentemente una delle seguenti attività:

  • avviamento e formazione allo sport di giovani al di sotto dei 18 anni di età
  • avviamento alla pratica sportiva di persone di età non inferiore ai 60 anni
  • avviamento alla pratica sportiva in favore di persone svantaggiate per condizioni fisiche, psichiche, economiche sociali o familiari.

L’iscrizione relativa all’anno 2009, effettuabile anche tramite gli intermediari autorizzati, va presentata entro il 20 aprile – a pena di decadenza – alle Entrate utilizzando esclusivamente il modulo telematico reperibile sul sito dell’Agenzia.
L’amministrazione finanziaria provvederà entro il 28 aprile a pubblicare l’elenco dei soggetti iscritti. Questi avranno tempo fino al 5 maggio per rappresentare, alla direzione regionale delle Entrate nel cui ambito territoriale ha sede legale l’ente, eventuali errori di iscrizione.
Dopo la verifica delle segnalazioni, l’Agenzia pubblicherà sul proprio sito, entro il 10 maggio, gli elenchi aggiornati.

Successivamente, i rappresentanti legali delle associazioni dovranno inviare tramite raccomandata, entro il 30 giugno, all’ufficio del Coni territorialmente competente, una dichiarazione sostitutiva di atto notorio attestante il possesso dei requisiti previsti dal decreto, corredata da una fotocopia del documento di riconoscimento del sottoscrittore.
Il Coni effettuerà la verifica della veridicità delle dichiarazioni sostitutive, depennando i soggetti che non risultino in possesso dei requisiti e trasmettendo l’elenco degli ammessi e quello degli esclusi all’agenzia delle Entrate, che ne curerà la pubblicazione entro il 31 marzo 2010 sul proprio sito.

Il decreto, inoltre, stabilisce le modalità di accesso al riparto del cinque per mille per gli anni 2006, 2007 e 2008.
Le associazioni sportive dilettantistiche che, per gli anni 2006 e 2007, hanno presentato domanda telematica di iscrizione nell’elenco degli enti di volontariato, inserite negli elenchi dei soggetti esclusi e successivamente riammesse al riparto (articolo 20, comma 2, decreto legge 159/2007), devono attestare il possesso dei requisiti. A tal fine, il rappresentante legale dovrà inviare al Coni, entro il 16 maggio, una dichiarazione sostitutiva di atto notorio unitamente alla copia del proprio documento d’identità, tramite raccomandata con ricevuta di ritorno.
Lo stesso adempimento, per l’ammissione al riparto del cinque per mille relativo all’anno 2008, è previsto per le associazioni sportive dilettantistiche presenti nell’elenco predisposto dal Coni

Gli uffici del Coni effettueranno il controllo delle autocertificazioni ricevute nei successivi 60 giorni, per gli anni 2006 e 2007, entro 120 giorni, invece, per il 2008. L’elenco dei soggetti ammessi e quello degli esclusi saranno inviati all’agenzia delle Entrate per la pubblicazione e i successivi adempimenti.

 

Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>


Copyright © 2008-2017 Studio Spidalieri Termoli - All Rights Reserved