Incentivi alla coltivazione del grano duro: pubblicato il decreto

Il Ministero delle  Politiche agricole, con Decreto ministeriale 02 novembre 2016, pubblicato nella G.U. 28 novembre 2016, n. 278,  disciplina gli aiuti previsti per le imprese agricole che abbiano sottoscritto contratti di filiera  per la contivazione del grano duro di durata almeno triennale,  direttamente o attraverso cooperative, consorzi e organizzazioni di produttori riconosciute di cui sono socie.
L’aiuto spettante a ciascun soggetto è commisurato alla superficie agricola, coltivata a grano duro nel limite di 50 ettari nella misura di 100 euro per ogni ettaro oggetto del contratto.

Inoltre gli aiuti saranno concessi al soggetto beneficiario con importo massimo di 15.000 euro nell’arco di tre esercizi finanziari, alle condizioni stabilite dal regolamento (UE) n. 1408/2013 sugli aiuti «de minimis» nel settore agricolo.

Fermo restando il limite massimo di 100 euro ad ettaro, l’importo unitario dell’aiuto sarà definitivamente determinato in base al rapporto tra i fondi stanziati e la superficie totale coltivata a grano duro oggetto delle  domande di aiuto.
L’aiuto è riconosciuto ai soggetti che presentano domanda entro 30 giorni dalla  dalla pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale del  decreto, quindi entro il 27 dicembre 2016,  previa verifica, da parte del soggetto gestore, dell’ammissibilità in base ai requisiti soggettivi, oggettivi e formali previsti e nel limite dei fondi stanziati.

Le risorse disponibili ammontano a:

  • 3 milioni di euro per l’anno 2016 e
  • 7 milioni di euro per l’anno 2017

Allegati:

Tags: , ,

Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Copyright © 2008-2020 Studio Spidalieri Termoli - All Rights Reserved