Liquidazione IVA di gruppo 2017: opzione ancora possibile

L’opzione per la liquidazione dell’Iva di gruppo per il 2017 è ancora possibile o inviando l’apposito modello già utilizzato in passato (modello Iva 26) o indicando l’opzione nella dichiarazione annuale Iva 2017. Il modello Iva 26 resterà utilizzabile per comunicare le variazioni intervenute nel corso dell’anno relative ai dati indicati in sede di adesione al regime.

Attenzione: dal 2018, invece, gli enti o le società commerciali potranno esercitare l’opzione esclusivamente nella dichiarazione annuale Iva, come previsto dall’articolo 73 del Dpr n. 633/1972, modificato dalla legge di Bilancio 2017. Infatti, in un’ottica di semplificazione degli adempimenti, la legge di Bilancio 2017 ha previsto che l’ente o la società commerciale controllante comunichi all’Agenzia delle Entrate la scelta per la liquidazione dell’Iva di gruppo non più con un modello a parte (il modello Iva 26), ma  direttamente nella dichiarazione annuale Iva presentata nell’anno solare a decorrere dal quale intende esercitare l’opzione. A seguito di questa novità, nel modello Iva 2017, approvato lo scorso 16 gennaio, è stato inserito l’apposito quadro VG.

Già dal 1° gennaio di quest’anno, quindi, la scelta va comunicata mediante la dichiarazione Iva, da presentare entro il 28 febbraio. Esclusivamente per questo primo anno di applicazione delle nuove regole, però, tenuto conto che alcuni gruppi potrebbero aver già effettuato la scelta con le precedenti modalità, saranno considerate valide anche le comunicazioni dell’opzione per il 2017 effettuate con il modello Iva 26.

Tags: , ,

Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Copyright © 2008-2020 Studio Spidalieri Termoli - All Rights Reserved