Certificazione Unica: tre tipi di esenzione per il rientro dei cervelli

In  materia di Certificazione unica dei redditi nel caso di lavoratori rientrati dall’Estero in Italia, le aziende possono trovarsi di fronte  a tre diversi tipi di regime fiscale agevolato  in vigore nel 2016 e per ciascuno l’Agenzia ha predisposto diversi codici da ripoRtare nella CU. Vediamo nel dettaglio:

  1. RICERCATORI rientranti nella norma del DL185 2008 ( cd rientro dei cervelli) : al punto 466 il codice da riportare è “1”  ; Al punto 467 va riportata la quota di reddito esente: “90%”
  2. RICERCATORI -LAVORATORI rientrati dopo due anni all’estero  a norma della L. 238/2010:  codice da riportare “2” . Al punto 467 va riportata la quota di reddito esente “70%” se maschi e “80% ” se femmine
  3. LAVORATORI IMPATRIATI a norma del DL 147 2015:  Al punto 468 va indicato il codice “5” e al punto 468 la quota di reddito esente ( pari al 30%) mnetre il reddito imponibile trovvera spazio ai punto 1 o 2 della certificazione stessa.

Nel caso il sostituto di imposta non abbia potuto riconoscere l’esenzione dovà  Segnalarlo nella  annotazione “BM” per le prime due tipologie o “BD” nel caso si tratti di lavoratori della 3 tipologia

Fonte: Il Sole 24 Ore

Tags: , ,

Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Copyright © 2008-2019 Studio Spidalieri Termoli - All Rights Reserved