Canone Rai: quando non va pagato

televisioneUltimi giorni per pagare il canone della Rai. L’importo per il 2014 è pari a 113,50 euro e la scadenza è fissata al prossimo 31 gennaio. Chi rinnova l’abbonamento oltre i termini di legge deve corrispondere il canone ed in questo caso sono dovute le sanzioni e gli interessi di mora . Tra gli italiani che non devono pagare il canone rientrano gli anziani over 75, con reddito o pensione inferiore ai 517 euro al mese. Per questa fascia sarà sufficiente entrare nel sito dell’Agenzia delle Entrate, scaricare l’apposito modulo e spedirlo tramite raccomandata con ricevuta di ritorno al seguente indirizzo: Agenzia delle Entrate, Ufficio Torino 1 – SAT Sportello Abbonamenti Tv Casella Postale 22 10121 Torino. Esentato al pagamento è anche il titolare di più immobili con televisori in entrambi gli appartamenti. In questo caso si deve pagare una sola volta la tassa. Nel caso invece in cui un appartamento sia affittato, il canone spetta all’inquilino. L’esenzione scatta anche nel caso di decesso dell’intestatario del canone. Gli eredi, con una reale dimostrazione, si possono “disfare” del dispositivo con una richiesta di disdetta da inoltrare alla Rai. Infine c’è anche l’ipotesi della “chiusura” dell’apparecchio. Attraverso il sito della Rai è possibile seguire la procedura o inviare un vaglia di 5,16 euro, con una lettera all’indirizzo (Agenzia delle Entrate, Ufficio Torino 1 – SAT Sportello Abbonamenti Tv Casella Postale 22 10121 Torino) con cui si richiede di bloccare la propria tv. Indispensabile naturalmente è specificare come causale la volontà di voler suggelare l’apparecchio.

Tags:

Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Copyright © 2008-2020 Studio Spidalieri Termoli - All Rights Reserved