Canone RAI 2017: nuovo modello per la dichiarazione sostitutiva

Un nuovo modello per comunicare all’Agenzia delle Entrate da quale data il canone Tv non deve essere più addebitato sulla propria bolletta perché pagato da altro componente della stessa famiglia anagrafica, in relazione all’utenza elettrica a quest’ultimo intestata. L’approvazione, insieme a istruzioni e specifiche tecniche, con provvedimento del 24 febbraio 2017, che modifica il precedente del 24 marzo 2016 .

In particolare, al provvedimento del 24 marzo 2016, concernente modalità e termini di presentazione della dichiarazione sostitutiva relativa al canone di abbonamento
alla televisione per uso privato sono apportati i seguenti aggiornamenti:

  • Le dichiarazioni sostitutive possono essere presentate in ogni giorno dell’anno e producono effetti secondo quanto precisato nei punti successivi.
  • La dichiarazione sostitutiva ha effetto, ai fini della determinazione del canone dovuto, in base alla data di decorrenza dei presupposti attestati

A decorrere dalla data di pubblicazione del presente provvedimento e fino al sessantesimo giorno successivo alla suddetta data è possibile presentare la dichiarazione sostitutiva relativa al canone di abbonamento alla televisione per uso privato utilizzando, oltre al modello approvato con il presente provvedimento, anche il modello approvato con provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate del 24 marzo 2016, come modificato con il provvedimento del 21 aprile 2016.
Ricordiamo che il modello va trasmesso direttamente dal contribuente o dall’erede tramite un’applicazione web disponibile sul sito dell’Agenzia, utilizzando le credenziali Fisconline o Entratel, oppure tramite gli intermediari abilitati.

Il modello della dichiarazione sostitutiva è allegato a questo articolo

Allegati:

Tags: , ,

Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Copyright © 2008-2020 Studio Spidalieri Termoli - All Rights Reserved