Contributi on line per i geometri

Gli iscritti potranno effettuare i versamenti a favore della Cassa professionale attraverso l’F24 Accise
Operativi dal prossimo 6 giugno i codici tributo utilizzabili dai geometri liberi professionisti per versare, anche tramite compensazione, i contributi previdenziali e assistenziali dovuti alla Cipag, che, da quest’anno, trovano evidenza nella dichiarazione dei redditi, in una sezione ad hoc del quadro RR di Unico Persone fisiche.

Ad istituirli, la risoluzione n. 58/E del 24 maggio.
 
Trova così piena attuazione pratica la convenzione firmata lo scorso 21 aprile tra l’Agenzia delle Entrate e la Cassa italiana di previdenza ed assistenza dei geometri liberi professionisti.
Si tratta di una notevole semplificazione per gli iscritti alla Cipag che potranno utilizzare il canale telematico per procedere anche ai versamenti del contributo soggettivo minimo, del contributo soggettivo in autoliquidazione, del contributo integrativo minimo, del contributo di maternità e degli eventuali interessi e sanzioni.
 
Sono 29 i codici tributo messi in campo dall’Agenzia; devono essere indicati nella sezione “Accise/Monopoli ed altri versamenti non ammessi in compensazione” del modello F24 Accise.
Il campo “ente” va sempre valorizzato con la lettera “G”, mentre non sono da compilare i campi “prov.” e “mese di riferimento”. Il “codice identificativo”, infine, è dato dal numero di matricola dell’iscritto, seguito da una cifra decimale che indica il numero della rata a cui si riferisce il pagamento e da un’altra cifra decimale che rappresenta il numero complessivo delle rate (si scrive la cifra zero se il pagamento avviene in unica soluzione).
Fonte : IlFiscoOggi

Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Copyright © 2008-2020 Studio Spidalieri Termoli - All Rights Reserved