Spesometro modificato per le novità del decreto

Va utilizzato il tracciato record attualmente disponibile sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate per la trasmissione telematica delle operazioni rilevanti ai fini Iva relative al 2011. Sono quelle previste dallo “spesometro” (articolo 21 del Dl 78/2010).
 
Le comunicazioni devono essere inviate entro lunedì 30 aprile attraverso il software disponibile gratuitamente sul sito delle Entrate.
 
A chiarirlo un comunicato stampa dell’Agenzia, con il quale viene anche precisato che il pacchetto informatico è stato adeguato alle modifiche normative introdotte dall’articolo 2, comma 6, del Dl 16/2012, il nuovo spesometro, così da consentire l’invio di operazioni di importo inferiore alla soglia stabilita.

Vediamo quali sono le suddette novità:

A decorrere dal 1° gennaio 2012, all’articolo 21, comma 1, del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122, le parole: «, di importo non inferiore a euro tremila» sono soppresse e dopo il primo periodo sono inseriti i seguenti: «L’obbligo di comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini dell’imposta sul valore aggiunto per le quali e’previsto l’obbligo di emissione della fattura e’ assolto con la trasmissione, per ciascun cliente e fornitore, dell’importo di tutte le operazioni attive e passive effettuate. Per le sole operazioni per le quali non e’ previsto l’obbligo di emissione della fattura la comunicazione telematica deve essere effettuata qualora le operazioni stesse siano di importo non inferiore ad euro 3.600, comprensivo dell’imposta sul valore aggiunto.
Fonte: Agenzia delle Entrate

Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Copyright © 2008-2020 Studio Spidalieri Termoli - All Rights Reserved