Modello CUD 2013 prossima scadenza per i sostituti d’imposta. Oltre 35 milioni di lavoratori attendono questo modello.

Prossima scadenza in arrivo per le imprese che hanno erogato nel corso del 2012 redditi a lavoratori dipendenti e degli enti pensionistici che devono rilasciare, entro la fine del mese di febbraio, il modello CUD 2013. Il 28 febbraio scadono anche i termini per la consegna della certificazioni degli utili e dei proventi equiparati erogate del corso del 2012.

Tra le novità del Cud 2013, spiccano in particolare:
– il nuovo limite di reddito esente (6.700 euro) per i lavoratori “transfrontalieri”, cioè che risiedono in Italia e prestano servizio in zone di frontiera
– la maggiore deduzione, in ragione dei contributi versati, per chi lavora per la prima volta, attraverso un plafond accumulato nel corso dei primi cinque anni di partecipazione a forme di previdenza complementare
– i nuovi ingressi fra i beneficiari dell’8 per mille: “Sacra Arcidiocesi ortodossa d’Italia ed Esarcato per l’Europa”, “Chiesa apostolica in Italia” e “Unione Cristiana Evangelica Battista d’Italia”.

E inoltre:

– l’abbattimento della base imponibile, nella misura dell’80 e del 70%, dei redditi erogati alle lavoratrici e ai lavoratori che rientrano in Italia dopo aver effettuato esperienze culturali e professionali all’estero
– l’assoggettamento a imposta sostitutiva del 10% delle somme erogate per l’incremento della produttività, a patto che tali componenti accessorie siano previste da accordi o contratti collettivi territoriali o aziendali
– la detrazione per il personale impiegato nel comparto sicurezza, che quest’anno è prevista per un importo pari a 145,75 euro.

Tags:

Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Copyright © 2008-2020 Studio Spidalieri Termoli - All Rights Reserved