Istituiti i codici per il ravvedimento sui leasing immobiliari

Ieri, giovedì 31 marzo era l’ultimo giorno utile per versare, in un’unica soluzione, la sostitutiva delle imposte ipotecaria e catastale dovuta sui contratti di leasing immobiliare in corso al 1° gennaio 2011. Il tributo, da pagarsi esclusivamente on line utilizzando il software “contratti di locazione”, è stato introdotto dalla legge di stabilità 2011 (la 220/2010, articolo 1, commi 15 e 16), che ha modificato il regime fiscale applicabile a tali tipologie di atti.  Per chi si è lasciato scappare la data del 31 marzo e non ha versato il tributo straordinario secondo le modalità indicate nel provvedimento del direttore dell’Agenzia del 14 gennaio scorso, c’è la possibilità di ravvedersi pagando, con il modello F24, sanzioni e interessi nella misura prevista dall’articolo 13 del decreto legislativo 472/1997, insieme, naturalmente, all’imposta dovuta.

Ecco i codici: L’8930 identifica la sanzione amministrativa mentre il 1999 gli interessi da ravvedimento.

A istituirli la risoluzione n. 37/E del 31 marzo.
I codici tributo devono essere inseriti nella sezione “Erario” del modello di pagamento unificato, nella colonna “importi a debito versati”.

Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Copyright © 2008-2020 Studio Spidalieri Termoli - All Rights Reserved