Incentivi all’autoimpiego dei lavoratori svantaggiati inseriti nel programma “Azione di sistema Welfare to Work per le politiche di reimpiego nella Regione Molise”

Nell’ambito del Programma "Azione di Sistema di Welfare to Work per le Politiche di reimpiego nella Regione Molise" è stato pubblicato l’"Avviso Pubblico diretto a favorire il rapido rientro nel sistema produttivo dei lavoratori svantaggiati", mediante il sostegno finanziario ad iniziative di autoimpiego intraprese da quest’ultimi.

Possono beneficiare degli incentivi le imprese aventi sede legale e sedi operative nel territorio della Regione Molise, attive in data non anteriore al 1° gennaio 2011, che annoverano, tra i soggetti promotori, lavoratori inseriti nell’Azione di Sistema Welfare to Work per le politiche di reimpiego nella Regione Molise.

E’ ammessa la fruizione degli incentivi anche da parte delle imprese  avviate prima del 1° gennaio 2011, qualora a partire da tale data sia avvenuto l’ingresso, ovvero il subentro, in qualità di socio lavoratore o coadiuvante nell’impresa familiare, di uno dei soggetti promotori di cui sopra, purché a tale ingresso/subentro sia correlata almeno una delle seguenti situazioni: 

  • ampliamento d’impresa, strettamente connesso all’acquisizione di nuove risorse strumentali;
  • diversificazione dell’originaria attività imprenditoriale svolta;
  • processi di innovazione di prodotto;
  • modifiche dei processi produttivi, strettamente collegate all’acquisizione di nuove risorse strumentali.
 Non costituisce avvio di nuova attività di impresa la mera acquisizione di quote di società di persone o di quote/azioni di società di capitale.
I soggetti promotori delle attività di autoimpiego sono i lavoratori residenti da almeno sei mesi nella Regione Molise, iscritti negli elenchi anagrafici dei Centri per l’Impiego territorialmente competenti, ed inseriti nell’Azione di Sistema Welfare to Work per le Politiche di reimpiego nella Regione Molise, in qualità di: 
  • titolari di trattamenti di mobilità o di cassa integrazione/mobilità in deroga, secondo le vigenti Istruzioni operative per la gestione dei trattamenti in deroga nella Regione Molise;
  • soggetti non percettori di ammortizzatori sociali, ma già percettori con diritto alla conservazione dello status di inserimento nell’Azione di sistema di Welfare to work, in forza della Determinazione direttoriale n. 703/2010 e successiva integrazione con Determinazione direttoriale n. 164/2011.
 Il bilancio totale a disposizione è pari ad Euro 1 milione e 200 mila.

Gli incentivi sono concessi nel rispetto del regime "de minimis", fino ad un massimo di Euro 20 mila per ciascun soggetto promotore inserito nel suddetto programma, nei casi di:

 
  • avvio di una nuova attività imprenditoriale a far data dal 1° gennaio 2011;
  • ingresso o subentro, avvenuto dal 1° gennaio 2011, in imprese già attive anche prima di tale data, semprechè vengano soddisfatte le condizioni suddette.  

Per ogni impresa richiedente, indipendentemente dal numero dei soggetti promotori, l’ammontare del contributo concedibile non potrà superare l’importo di Euro 200 mila. 
Gli incentivi sono concessi con procedura a sportello, senza alcuna valutazione comparativa di merito, fino a concorrenza delle risorse finanziarie disponibili.

Il  dossier di candidatura deve pervenire, a mezzo raccomandata A/R o tramite consegna a mano, presso la Regione Molise, mediante consegna diretta o per mezzo di lettera raccomandata A/R, entro le ore 12:00 del 30 marzo 2012. 

Fonte: Regione Molise

Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Copyright © 2008-2020 Studio Spidalieri Termoli - All Rights Reserved