Il modello F24 EP (Enti Pubblici) si adegua ai pagamenti in solido

Il modello F24 enti pubblici cambia look. La nuova versione introduce, nella sezione riservata al contribuente, due distinte dizioni. La prima è per “annunciare” i dati (codice fiscale e denominazione o ragione sociale) riguardanti l’ente pubblico che effettua il versamento, mentre la seconda deve essere compilata nel caso in cui il pagamento venga eseguito per conto di altri soggetti.
 
Il modello aggiornato è stato approvato con il provvedimento direttoriale del 9 ottobre, insieme alle specifiche tecniche da utilizzare per la trasmissione telematica dei versamenti all’Agenzia delle Entrate, contenute negli allegati A e B al provvedimento stesso.
 
In pratica, le modifiche apportate completano il modulo mettendolo al passo con il suo utilizzo e, in particolare, per i casi in cui l’ente pubblico versa in sostituzione di altri contribuenti, nelle ipotesi di responsabilità solidale per il pagamento d’imposte e contributi.
 
In ordine, ecco i nomi delle due nuove suddivisioni:

  • “dati dell’ente pubblico che effettua il versamento”
  • “dati da indicare in caso di pagamenti effettuati per conto di altri soggetti”.

 
In particolare, la seconda suddivisione comprende il campo “versamento effettuato in qualità di”, nel quale trova posto il codice identificativo del titolo in base al quale l’ente provvede al pagamento, e il campo “per conto di”, riservato al codice fiscale del soggetto per conto del quale lo si esegue.
 
L’utilizzo del modello F24 Ep, ricordiamolo, entrato in scena per facilitare e velocizzare i versamenti dell’Irap, delle ritenute Irpef e delle addizionali comunali e regionali da parte delle amministrazioni dello Stato e degli enti pubblici, titolari di contabilità speciali e conti di tesoreria unica, ha ampliato, nel tempo, il suo campo d’applicazione ed è stato esteso al pagamento dei contributi previdenziali e assistenziali e dei premi assicurativi dovuti a Inps, Inpdap e Inpgi.
 
Il provvedimento, inoltre, informa che successive risoluzioni indicheranno i codici identificativi da inserire nel campo “versamento effettuato in qualità di”.
 
Il nuovo F24 Ep entrerà in scena ufficialmente dal prossimo 22 ottobre; la versione aggiornata del software di compilazione e controllo è disponibile gratuitamente sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate.

 
Fonte: r.fo. da nuovofiscooggi.it
 
 

Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Copyright © 2008-2020 Studio Spidalieri Termoli - All Rights Reserved