Dichiarazioni 2011: otto software fanno ingresso sul web dell’Agenzia

In Rete i prodotti per compilare i modelli Unico Pf e Irap e le schede per la scelta del 5 e dell’8 per mille
Disponibili in rete i programmi per compilare direttamente dal proprio pc i principali modelli dichiarativi, da Unicoweb e Uniconline per le persone fisiche, a Irap 2011, insieme agli applicativi di controllo, che segnalano, attraverso un sistema di messaggi di errore, le anomalie e le incongruenze tra i dati contenuti nei modelli e le indicazioni fornite dalle specifiche tecniche e dalla circolare dei controlli.

 
Accanto a questi, trovano spazio sul sito dell’Agenzia anche i software Scelte 2011, che permettono ai contribuenti esonerati dalla presentazione della dichiarazione dei redditi di compilare e controllare il modello relativo alle scelte del cinque e dell’otto per mille.
Pronta anche l’applicazione di controllo per il 730 di quest’anno.
 
Nel dettaglio sono on line i software per:
– compilare UnicoWeb Pf 2011
– compilare Unico Pf 2011  
– controllare Unico Pf 2011
– controllare 730 2011
– compilare Irap 2011
– controllare Irap 2011
– compilare Scelte 2011
– controllare Scelte 2011.
 
La dichiarazione è più facile con Unicoweb
Tra i software disponibili, si piazza in pole position Unicoweb, l’applicazione virtuale per eccellenza: per usarla non c’è bisogno di scaricare né installare alcun pacchetto informatico. Bastano pochi rapidi click e il modello Unico Pf è pronto a viaggiare sul filo della Rete. In alternativa c’è Uniconline, il software dedicato ai contribuenti soggetti agli studi di settore, con redditi da partecipazione o che devono presentare il modello Iva.
 
Vale la pena di ricordare che il primo passo per compilare e trasmettere in via telematica all’Agenzia il modello Unico è farsi riconoscere dal sistema. Per questo è indispensabile avere un codice pin, che può essere richiesto direttamente online. Inizialmente vengono rilasciate le prime quattro cifre del codice segreto, mentre le successive sei saranno recapitate direttamente a casa nel giro di quindici giorni, insieme alla password per il primo accesso.
 
A questo punto, non resta che accedere con le proprie credenziali ai servizi telematici delle Entrate e avviare la procedura, che guida il contribuente passo dopo passo nella compilazione di quadri e righi, mostrando, all’occorrenza, le istruzioni e segnalando, con icone e messaggi di errore, eventuali incongruenze o dati inesatti. Ma il vantaggio più grande è non dover fare i calcoli: è il programma, infatti, che liquida l’imposta.
 

Alla fine, è possibile stampare la dichiarazione, per rileggerla e controllarla sulla carta, o inviarla direttamente cliccando su “Invia dichiarazione”. Infine, con l’F24 web si può passare subito alla cassa per pagare le relative imposte.

Fonte : IlFiscoOggi

Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Copyright © 2008-2020 Studio Spidalieri Termoli - All Rights Reserved