Un regalo

Gratis a protezione civile, enti pubblici e non-profit i pc non più adatti al complicato lavoro dei funzionari
AAA 134 computer regalasi.
Non è l’annuncio di un generoso inserzionista ma il dono offerto dalle Entrate a scuole, organismi di protezione civile, enti pubblici e non-profit che vorranno approfittare dell’opportunità. Un bando, disponibile sul sito internet agenziaentrate.gov.it ("Agenzia" / "Bandi di gara"), offre gratuitamente un primo lotto di oltre 130 pc portatili non più adatti alle complesse operazioni svolte dai funzionari del Fisco ma ancora utili per altre finalità. E se i computer non andranno in soffitta, per questa occasione ci andrà la tradizionale raccomandata con ricevuta di ritorno. Le domande, infatti – da inviare a partire dalle ore 11 del 5 ottobre e non oltre la stessa ora del 16 ottobre 2009 – viaggeranno esclusivamente su posta elettronica certificata (Pec), con un evidente risparmio di carta, tempi e costi per amministrazione e cittadini. Un’iniziativa a costo zero in tutti i sensi, dunque, oltre che caratterizzata da una forte valenza sociale.
Protezione civile in pole position
Nella gara al pc, non tutti gli enti correranno "ad armi pari". Nella selezione delle domande, infatti, il Fisco darà la priorità agli organismi di volontariato di protezione civile, iscritti negli appositi registri, che operano in Italia o all’estero per scopi umanitari e alle scuole pubbliche.
In seconda battuta saranno prese in considerazione le domande inviate da altri enti pubblici, come ad esempio enti locali, strutture sanitarie e forze dell’ordine. Spazio poi alle richieste degli enti non-profit: associazioni iscritte nell’apposito registro; fondazioni e altre istituzioni di carattere pubblico o privato con personalità giuridica e senza fini di lucro; associazioni non riconosciute, di cui all’articolo 36 del Codice civile, dal cui statuto si evinca in maniera inequivocabile l’assenza di finalità di lucro, e altri enti e organismi impegnati in attività di pubblica utilità. A parità di caratteristiche, vincerà il dito più veloce: la short list dei beneficiari sarà stilata sulla base dell’ordine cronologico di ricezione delle richieste. Grazie alla Pec – che ha la stessa valenza legale della più anziana "cugina" raccomandata – infatti, identità del mittente e ora di invio della domanda sono a prova di errore.

Click, e il pc è tratto
Niente raccomandata con ricevuta di ritorno, dunque, ma un messaggio di Posta elettronica certificata – uno dei canali privilegiati dai piani di e-government per le comunicazioni telematiche tra istituzioni e cittadini – da inviare a partire dalle 11 del 5 ottobre e non oltre la stessa ora del 16 ottobre 2009 all’indirizzo ufficiotlc@pce.agenziaentrate.it.
Nella richiesta dovranno essere specificati il nome e il codice fiscale (o partita Iva) dell’ente, il numero e il tipo di computer desiderati – sulla base dell’elenco contenuto nel bando, e comunque in numero non superiore a dieci – e l’indirizzo Pec al quale l’Agenzia comunicherà l’esito.

A computer donato non si guarda in bocca
I computer portatili – delle più note case produttrici, tra cui Ibm, Olivetti e Compaq – saranno regalati così come l’agenzia delle Entrate li possiede: i beneficiari non potranno dunque rivalersi in alcun modo nei confronti del Fisco. I "vincitori" saranno comunque informati via Pec in merito al luogo e alla data dove effettuare il ritiro, che sarà a loro carico.
Per ulteriori informazioni, è possibile scrivere alla casella di posta elettronica ae.2009.129353@agenziaentrate.it Il bando integrale è invece disponibile sul sito internet delle Entrate, all’interno del menù "Agenzia".

Fonte: Fisco Oggi

Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>


Copyright © 2008-2017 Studio Spidalieri Termoli - All Rights Reserved