Modello F24

You are currently browsing articles tagged Modello F24.

In riferimento all’adempimento della autoliquidazione INAIL 2016/2017,  nella  nota n. 9341 del 17/05/2017, l’Istituto comunica che il servizio online relativo alla Comunicazione delle Basi di Calcolo per l’autoliquidazione di Giugno 2016/2017 è disponibile sul sito www.inail.it nella sezione “Fascicolo Aziende – Visualizza Comunicazioni” a partire dal giorno 19/05/2017.
Ricordiamo che sono interessate a questa particolare scadenza le sole Aziende che hanno aperto una Posizione Assicurativa presso l’INAIL nel corso del 2016, ma non hanno ricevuto le relative basi di calcolo per il versamento del Premio entro la scadenza di Febbraio 2017. (continua… »)

Tags: , ,

L’art. 3 del D.l. 50/2017 ha modificato profondamente la disciplina delle compensazioni, viene infatti stabilito l’obbligo di effettuare la compensazione in F24, solo tramite i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate per tutti i crediti relativi alle imposte sui redditi e alle relative addizionali, alle ritenute alla fonte, alle imposte sostitutive delle imposte sul reddito, all’IRAP e ai crediti d’imposta da indicare nel quadro RU della dichiarazione dei redditi. (continua… »)

Tags: , ,

L’Agenzia delle Entrate, oggi giovedì 23 marzo 2017 ha pubblicato l’elenco aggiornato delle banche che hanno aderito al sistema di pagamento del modello F24 via internet. Si ricorda che il modello F24 deve essere utilizzato da tutti i contribuenti, titolari e non titolari di partita Iva, per il versamento di tributi, contributi,premi. Il modello permette al contribuente di effettuare con un’unica operazione il pagamento delle somme dovute, compensando il versamento con eventuali crediti. (continua… »)

Tags: , ,

I contribuenti che compensano crediti e imposte e presentano in ritardo il modello F24 a saldo zero possono mettersi in regola e beneficiare delle sanzioni ridotte previste dal ravvedimento operoso (art. 13 del Dlgs n. 472/1997). Di seguito quanto previsto nella Risoluzione 36 di oggi: (continua… »)

Tags: , ,

La disciplina dei contratti a canone concordato, introdotti dalla legge 431/98, viene rinnovata con la pubblicazione in Gazzetta ufficiale del Decreto interministeriale del 16 gennaio 2017..
Una delle principali novità contenute nel decreto è che Associazioni e sindacati potranno attestare la rispondenza del contratto di locazione ai contenuti della convenzione, ovvero per i contratti non assistiti da organizzazioni della proprietà edilizia e dei conduttori, a discrezione delle parti potrà essere richiesta, ad associazioni e sindacati, l’attestazione di rispondenza del contratto di locazione ai contenuti della convenzione. (continua… »)

Tags: , ,

La rottamazione delle cartelle esattoriali è stata oggetto di chiarimenti con la circolare 2 dell’8 marzo 2017.

Con riferimento all’interazione tra la disciplina della definizione agevolata prevista dall’art. 6 del decreto-legge n. 193 del 2016 e quella della dilazione di cui all’art. 19 del D.P.R. n. 602 del 1973, si ritiene opportuno chiarire in maniera più puntuale se e in che termini, laddove al 24 ottobre 2016 – data di entrata in vigore della norma – era in essere un piano di dilazione ai sensi del menzionato art. 19, si conservi la possibilità di riprendere il versamento dilazionato in caso di mancato perfezionamento della definizione.

(continua… »)

Tags: , ,

In presenza di precise condizioni, il credito d’imposta per i beni strumentali nuovi può essere limitata a una sola parte dell’investimento agevolato. E’ questo il chiarimento contenuto nella Risoluzione n. 29 del 10 marzo 2017, di risposta ad un interpello. Com’è noto il decreto competitività (DL 91/2014), riconosce, ai soggetti titolari di reddito di impresa, un credito di imposta per investimenti in beni compresi nella divisione 28 della tabella ATECO 2007 (“fabbricazione di macchinari e apparecchiature n.c.a”) per i quali sussistono i requisiti di “strumentalità” e di “novità”, nonché di “ammontare minimo superiore a euro 10.000” e di “destinazione a strutture produttive ubicate nel territorio dello Stato”. (continua… »)

Tags: , ,

Le società di capitali hanno ancora due giorni per la vidimazione dei libri. Infatti, entro il 16 marzo 2017 devono versare la tassa annuale di concessione governativa per la numerazione e bollatura dei libri e registri sociali. Si ricorda che la tassa annuale di concessione governativa per la numerazione e bollatura dei libri e registri sociali: (continua… »)

Tags: , ,

Rottamazione delle cartelle esattoriali: l’istanza per aderire deve essere presentata entro il 31 marzo 2017. A fornire questo importante chiarimento è stato l’incontro di tra Equitalia e l’Odcec di Roma in cui i commercialisti hanno sottolineato come dal testo normativo non sia chiaro se la presentazione dell’istanza – ancor prima del pagamento della prima rata – costituisca o meno una manifestazione di volontà irritrattabile di aderire alla rottamazione. (continua… »)

Tags: , ,

La Legge di Bilancio 2017 ha introdotto per le imprese individuali e le società di persone in contabilità semplificata, la determinazione del reddito secondo il criterio di cassa, al posto del criterio di competenza. I soggetti interessati pertanto sono le imprese individuali e le società di persone non obbligate alla tenuta della contabilità ordinaria, che determinano il reddito in base all’articolo 66 del Tuir. Alcuni chiarimenti in merito a questo regime sono stati forniti nel corso di Telefisco 2017 e di seguito proposti:

(continua… »)

Tags: , ,

Dal 2016 i titolari di utenza elettrica residenziale hanno trovato l’addebito del canone tv direttamente nella bolletta. Questa modalità di riscossione si regge su una presunzione e cioè che nell’abitazione di residenza il contribuente detenga almeno un apparecchio tv. Per superare questo presupposto, coloro che non hanno la tv devono presentare all’Agenzia delle Entrate la “dichiarazione di non detenzione”, compilando il quadro A del modello, per segnalare che nessun membro del proprio nucleo anagrafico possiede un televisore in alcuna delle abitazioni a disposizione della famiglia. Tale dichiarazione sostitutiva ha validità annuale, quindi anche chi l’ha inviata per il 2016, se vuole continuare a essere esentato dal pagamento del canone, deve presentarla nuovamente entro il prossimo 31 gennaio. (continua… »)

Tags: , ,

Scade oggi il termine per presentare telematicamente la dichiarazione relativa al 2016 per l’assolvimento virtuale dell’imposta di bollo. Com’è noto l’imposta di bollo può essere pagata:

  • acquistando presso un intermediario convenzionato (es.: tabaccheria) un apposito contrassegno;
  • in modo virtuale.
  • (continua… »)

Tags: , ,

« Articoli meno recenti


Copyright © 2008-2017 Studio Spidalieri Termoli - All Rights Reserved