Modello 730/2013

You are currently browsing articles tagged Modello 730/2013.

Avviate le operazioni di pagamento per gli oltre 96mila contribuenti che, essendo rimasti senza sostituto d’imposta dal quale ottenere la restituzione dei crediti Irpef, sono stati ammessi alla presentazione del modello 730/2013.

Nel complesso, i rimborsi ammontano a circa 75 milioni di euro.
Coloro che hanno comunicato le proprie coordinate bancarie o postali (codice Iban) si vedranno accreditare le somme sui conti correnti a partire dal 15 dicembre.
Per gli altri, i rimborsi saranno disponibili, in contanti, presso gli uffici postali, a partire dal 21 dello stesso mese. (continua… »)

Tags:

7302013L’Agenzia delle Entrate con il provvedimento del 4 marzo 2013, apporta delle modifiche all’approvazione del modello 730/2013 (730-1, 730-2 per il sostituto di imposta, 730-2 per il Caf e per il professionista abilitato, 730-3, 730-4 integrativo) nonché alle relative istruzioni.
La novità più significativa è rappresentata dall’inserimento, nel frontespizio del modello, della casella “Casi particolari addizionale regionale”. Va barrata esclusivamente dai contribuenti che hanno il domicilio fiscale in Veneto per usufruire dell’aliquota agevolata dell’addizionale regionale Irpef, pari allo 0,9%, stabilita a favore delle persone disabili ai sensi della legge n. 104/1992, con reddito imponibile per l’anno d’imposta 2012 non superiore a 45mila euro. (continua… »)

Tags:

Con il Provvedimento 5269/2013 l’Agenzia delle Entrate ha approvato in via definitiva il modello 730/2013 relativo ai redditi 2012.
Il nuovo modello va presentato entro il 30/04/2013 al sostituto d’imposta oppure entro il 31/05/2013, al Caf o ad un professionista abilitato.
Tra le novità più rilevanti si segnala:
– reddito terreni: non sono dovute l’IRPEF e le relative addizionali, perché sostituite dall’IMU, sul reddito dominicale dei terreni non affittati, mentre il reddito agrario continua ad essere assoggettato ad IRPEF
– redditi fabbricati: ai fabbricati esenti IMU anche se non locati va applicata, se dovuta, l’IRPEF e le relative addizionali; in tal caso va barrata la nuova col. 12 “Esenzione IMU”.
– immobili storico artistici: i dati relativi agli acconti rideterminati nel 2012 vanno indicati nelle colonne da 7 a 10 del rigo F1. (continua… »)

Tags: ,


Copyright © 2008-2018 Studio Spidalieri Termoli - All Rights Reserved