Modelli Fiscali

You are currently browsing articles tagged Modelli Fiscali.

Pubblicato con la Risoluzione 119/2017 di lunedì 25.09.2017, il codice identificativo che deve essere utilizzato nel caso di operazioni straordinarie dal soggetto risultante. Infatti, con il provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate del 23 ottobre 2007, nell’ambito del sistema dei versamenti disciplinati dall’articolo 17 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, è stata approvata la nuova versione del modello di versamento F24, che ha previsto la possibilità di inserire due codici fiscali nel caso in cui i versamenti ovvero le compensazioni effettuati tramite il modello stesso non afferiscano al medesimo soggetto.

(continua… »)

Tags: , ,

Nella dichiarazione dei redditi, sono deducibili dal reddito complessivo i contributi previdenziali ed assistenziali versati per gli addetti ai servizi domestici ed all’assistenza personale o familiare (es. colf, baby-sitter e assistenti delle persone anziane) per la parte rimasta a carico del datore di lavoro. In particolare, sono deducibili

(continua… »)

Tags: , ,

Annunciata con un  Comunicato stampa del 4 aprile, l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato ieri sera una maxi circolare-guida, di 324 pagine,  con tutte le info sugli sconti fiscali in vista del 730/2017, presentata ieri dall’Agenzia e dalla Consulta dei Caf, per assistere i contribuenti, le figure preposte all’apposizione del visto di conformità (operatori dei centri di assistenza fiscale e professionisti) e gli uffici tenuti allo svolgimento dell’attività di controllo della dichiarazione 730.

(continua… »)

Tags: , ,

Il modello di dichiarazione dei contribuenti 730/2017 può essere presentato in tre diverse modalità ovvero direttamente dal contribuente, tarmite sostituto d’imposta o tramite CAF. In particolare, se il contribuente intende presentare il 730 precompilato direttamente tramite il sito internet dell’Agenzia delle entrate deve:

(continua… »)

Tags: , ,

Entro venerdì 31 marzo 2017 gli eredi del contribuente deceduto tra il 1° giugno e il 30 settembre 2016 devono presentare telematicamente la dichiarazione dei redditi Unico 2016 PF (anno d’imposta 2015) per conto del defunto. Si ricorda che la dichiarazione, per conto delle persone decedute, deve essere presentata da uno degli eredi e che: (continua… »)

Tags: , ,

Con Provvedimento del 28 marzo 2017 sono stati approvati i modelli per la costituzione di deposito vincolato in titoli di Stato o garantiti dallo Stato e di polizza fideiussoria o fideiussione bancaria per l’estrazione dei beni introdotti nel deposito IVA ai sensi del comma 4, lettera b) dell’art. 50-bis del decreto legge 30 agosto 1993, n. 331 da parte di soggetti che intendono avvalersi della possibilità, prevista dall’art. 2 comma 4 del Decreto Ministeriale 23 febbraio 2017, di assolvere l’imposta a norma dell’art. 17, secondo comma, del decreto del Presidente della Repubblica n. 633 del 1972 prestando garanzia con le modalità previste dal comma 5 dell’art. 38-bis del medesimo decreto.

In allegato:

  • Modello per intermediari/banche per la costituzione di deposito vincolato in titoli di Stato o garantiti dallo Stato per l’estrazione da deposito Iva
  • Modello per società/banche per il rilascio della polizza fideiussoria o fideiussione bancaria per l’estrazione di beni da deposito Iva

Scarica la circolare: Estrazione-beni-depositi-Iva-Garanzie.zip

Tags:

Approvato con Provvedimento del 31 gennaio 2017 il modello di dichiarazione “Irap 2017″ con le relative istruzioni, da utilizzare per la dichiarazione ai fini dell’imposta regionale sulle attività produttive (Irap) per l’anno 2016.

In allegato:

  • Modello Irap 2017
  • Istruzioni per la compilazione
  • Allegato A – Specifiche tecniche per la trasmissione telematica Modello IRAP 2017
  • Allegato A – Specifiche tecniche fornitura modello IRAP 2017 alle Regioni

Scarica la circolare: Modello-Irap-2017.zip

Tags:

Con Provvedimento del 27.03.2017 n. 58793 sono state definite le informazioni da trasmettere e delle modalità per la comunicazione dei dati delle fatture emesse e ricevute e dei dati delle liquidazioni periodiche IVA di cui agli articoli 21 e 21-bis del decreto legge 31 maggio 2010, n.78 e modifica dei termini per la trasmissione dei dati delle fatture stabiliti dal provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate del 28 ottobre 2016, numero 182070.

In allegato:

  1. Modello e istruzioni Comunicazione liquidazioni periodiche Iva
  2. Specifiche tecniche e regole per la compilazione della comunicazione
  3. Specifiche tecniche e regole per la compilazione dei dati delle fatture
  4. Modalità di consultazione dei dati
  5. Modalità di trasmissione dati

Scarica la circolare: Comunicazione-liquidazioni-Iva-periodiche.zip

Tags:

Entro venerdì 31 marzo 2017 i soggetti che nel 2016 hanno corrisposto utili o proventi ad essi equiparati, devono rilasciare ai soggetti che li hanno percepiti, l’apposito modello di certificazione CUPE. Coloro che ricevono la certificazione dovranno conservarla e utilizzare i dati in essa contenuti per la compilazione della dichiarazione annuale dei redditi 730/2017 o REDDITI 2017. L’obbligo di certificazione riguarda la corresponsione di: (continua… »)

Tags: , ,

Gli enti non commerciali di tipo associativo, per applicare e mantenere le agevolazioni legate alla decommercializzazione dei proventi devono compilare il modello EAS da inviare telematicamente all’Agenzia delle Entrate entro 60 giorni dalla costituzione dell’ente e, ogni anno entro il 31 marzo in caso di modifiche intervenute nel periodo d’imposta precedente. Pertanto entro il 31 marzo 2017 devono essere presentati i modelli EAS per gli enti non commerciali di tipo associativo che nel corso del 2016 hanno avuto modifiche, pena la decadenza dalle sopra richiamate agevolazioni. In particolare,bisogna distinguere tra due tipologie di modifiche:

(continua… »)

Tags: , ,

Una delle principali novità della dichiarazione dei redditi delle società di capitali e di persone 2017 consiste nell’introduzione del quadro DI- Dichiarazione integrativa. Il quadro è riservato ai soggetti che hanno presentato nel 2016 dichiarazioni integrative a favore oltre il termine prescritto per la presentazione della dichiarazione relativa al periodo d’imposta successivo a quello di riferimento delle dichiarazioni integrative. (continua… »)

Tags: , ,

I sostituti d’imposta utilizzano la Certificazione Unica 2017 (CU), per attestare sia i redditi di lavoro dipendente e assimilati sia i redditi di lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi.

La Certificazione Unica va rilasciata al percettore delle somme, utilizzando il modello “sintetico” entro il 31 marzo mentre la trasmissione all’Agenzia delle Entrate, utilizzando il modello “ordinario” deve essere effettuata entro il 7 marzo, in via telematica.

In Allegato:

  • Modello ordinario – Certificazione Unica
  • Modello sintetico (modificato con Provvedimento del 9 febbraio 2017)
  • Istruzioni per la compilazione (modificate con Provvedimento del 9 febbraio 2017)

Scarica la circolare: Certificazione-Unica-2017.zip

Tags:

« Articoli meno recenti


Copyright © 2008-2017 Studio Spidalieri Termoli - All Rights Reserved