Speciale Sanatoria Colf e badanti

Dal 21 agosto è possibile pagare per la sanatoria di colf e badanti occupate da almeno tre mesi alla data del 30 giugno 2009. Le domande, però, potranno essere presentate solo dal 1° al 30 settembre. Due i canali: l’Inps per far emergere i lavoratori domestici in nero, italiani, comunitari o extracomunitari regolari con permesso di soggiorno che consente il lavoro subordinato. E lo sportello unico per l’immigrazione per i clandestini. Per ciascuna famiglia sarà possibile mettere in regola al massimo tre persone: una colf e due badanti. Il forfait di 500 euro per i contributi (relativi al trimestre aprile-giugno) e per concorrere ai costi dell’operazione dovrà essere moltiplicato per il numero dei lavoratori per cui si chiede la regolarizzazione. I 500 euro potranno essere versati con l’F24 versamenti con elementi identificativi. Oltre alle informazioni sul datore di lavoro dovrà essere riportato il numero di documento del lavoratore, contraddistinto dal codice REXT se extracomunitario e RINT se comunitario. Il pagamento, comunque, non è una prenotazione della sanatoria: se non si dovesse presentare la domanda, infatti, non ci sono effetti di copertura e non verrebbe nemmeno restituito il forfait. Come detto, l’Inps riceverà le domande anche per gli extracomunitari regolari: il modello è già stato reso noto dall’istituto. Invece, sono ancora al lavoro i tecnici del ministero dell’Interno per mettere a punto il percorso telematico, il passaggio obbligato per le domande per gli immigrati irregolari.

Fonte: Il Sole24Ore

Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>


Copyright © 2008-2017 Studio Spidalieri Termoli - All Rights Reserved