Slitta il termine di versamento delle imposte per i contribuenti soggetti agli studi di settore

Via libera alla proroga dei versamenti per i contribuenti che applicano gli studi di settore. Il Dpcm, che consente di pagare le imposte risultanti dalla dichiarazione dei redditi e da quella Irap fino al 6 luglio senza la maggiorazione dello 0,40%, è firmato e attende soltanto la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

Crisi economica e revisione degli studi di settore conferiscono un carattere tecnico allo slittamento, resosi necessario in seguito alle modifiche apportate al software Gerico 2009 che, tenendo conto della congiuntura negativa, ha rivisto al ribasso gli studi relativi a determinati settori produttivi o specifiche aree territoriali.

Dunque più tempo per conteggi e pagamenti.
Mettersi in regola con il fisco dopo il 6 luglio, ma entro il 5 agosto, comporterà l’applicazione della maggiorazione dello 0,40 per cento.

Dello slittamento potranno beneficare anche i contribuenti che, ai sensi degli articoli 5, 115 e 116 del Tuir, detengono partecipazioni in società, associazioni e imprese che applicano gli studi di settore. In particolare, si tratta di soci di società di persone, associati di associazioni tra artisti e professionisti, collaboratori di imprese familiari, coniugi di aziende coniugali, soci di Srl trasparenti.

Fonte: Paola Pullella Lucano da nuovofiscooggi.it

Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>


Copyright © 2008-2017 Studio Spidalieri Termoli - All Rights Reserved