Scontrini dei farmaci al setaccio. Una verifica di conformità da CAF e Professionisti abilitati

Caf e professionisti abilitati in campo per il controllo della conformità dei dati esposti e della documentazione di supporto, tra cui anche gli scontrini dei medicinali. Adempimenti e tempistica differenziati a seconda che l’assistenza fiscale venga prestata dallo stesso sostituto di imposta o da un Caf o da un professionista abilitato. A chiarire tutto ciò è la circolare n. 36/E delle Entrate che coglie l’occasione anche per elencare le tipologie di contribuenti e di redditi che possono trovare collocazione nel modello 730/2008 – redditi 2007 – nonché i rimedi utilizzabili in caso di errori scoperti dopo la presentazione del modello.
Particolarmente stringenti le istruzioni ai Caf e ai professionisti abilitati in tema di controllo della conformità dei dati e della relativa documentazione.
Può formare oggetto di autocertificazione l’acquisto, fino al 30 giugno 2007, di medicinali da banco per i quali non è richiesta la prescrizione medica, attestando, dove ciò non sia desumibile dallo scontrino, che l’importo pagato è riferito all’acquisto di farmaci necessari al contribuente o ai suoi familiari.

Fonte Il Sole 24 Ore

 

 

Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>


Copyright © 2008-2017 Studio Spidalieri Termoli - All Rights Reserved