Multe e reclami: un paese di ricorsi e lamentele

Oltre tre milioni di ricorsi e 400mila reclami, per un totale di 3,5 milioni l’anno, che suddivisi per la popolazione fanno 14 "pratiche" aperte ogni 100 famiglie: a tanto ammonta la litigiosità degli italiani. Dalla multa che si vuole contestare alla causa per pignoramento, dal risarcimento danni che non arriva alle spese eccessive sul conto corrente, dal volo cancellato alla bolletta fuori media: sono quasi 10mila i problemi che ogni giorno sollevano i privati (cittadini, consumatori o utenti) stando all’elaborazione del Sole 24 Ore del lunedì realizzata in base alle statistiche della giustizia civile, ai monitoraggi di autorità di controllo e ai dati di enti e categorie interessate. Numeri imponenti, anche se quantificati per difetto, visto che è impossibile intercettare tutti i reclami e le lamentele, le segnalazioni respinte o quelle risolte in via abbreviata.
Per difendersi dalle richieste immotivate la macchina burocratica continua a introdurre nuovi deterrenti come i filtri ai giudizi o le multe per i comportamenti scorretti. Gli approfondimenti sul quotidiano in edicola.

Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>


Copyright © 2008-2017 Studio Spidalieri Termoli - All Rights Reserved