Molise e Puglia, ripartono adempimenti sospesi dopo il sisma del 2002

I contribuenti con residenza o domicilio nei territori del Molise e della Puglia (province di Campobasso e Foggia), colpiti dal sisma del 31 ottobre 2002, hanno tempo fino al 16 giugno 2009 per presentare le dichiarazioni fiscali relative al periodo di sospensione fissato in seguito al terremoto.

Lo stabilisce un provvedimento del direttore dell’agenzia delle Entrate dell’11 marzo, con cui viene dato il via alla ripresa degli adempimenti tributari, ad eccezione dei versamenti, e vengono definite le modalità di presentazione delle dichiarazioni, che possono essere redatte utilizzando i modelli disponibili sul sito dell’Agenzia.

Le dichiarazioni vanno presentate in forma cartacea e indirizzate agli uffici delle Entrate competenti in base al domicilio fiscale del contribuente alla data del sisma. Sulla busta vanno riportati: il modello di dichiarazione, il periodo d’imposta oggetto di presentazione, il nominativo, la denominazione o la ragione sociale del contribuente, il codice fiscale e la frase "Eventi sismici Molise e Puglia".

Fonte: www.nuovofiscooggi.it

 

Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Copyright © 2008-2018 Studio Spidalieri Termoli - All Rights Reserved