In rete l’applicazione per testare la regolarità dei codici fiscali

Il riscontro viene effettuato attraverso il collegamento con le informazioni disponibili in Anagrafe tributaria
Codice fiscale non valido, valido o, ancora, valido ma non più utilizzabile in quanto aggiornato in un altro cf. Sono tre delle possibili situazioni in cui potrebbe trovarsi colui che accede al nuovo servizio informatico messo a punto dall’Agenzia, in rete da oggi nell’area “Servizi online” del sito delle Entrate.


La norma
L’articolo 38, comma 6, primo paragrafo, del decreto legge 78/2010, prevede che l’Amministrazione finanziaria renda disponibile un servizio di libero accesso per verificare l’esistenza e la corrispondenza tra un codice fiscale e i dati anagrafici di un soggetto, confrontando le informazioni inserite con quelle registrate in Anagrafe tributaria.

L’attuazione
A tale scopo è stata realizzata un’applicazione web, disponibile nell’area Servizi del sito dell’Agenzia delle Entrate, con le seguenti funzionalità:
  • Servizio di verifica del codice fiscale:consente di verificare la validità di un codice fiscale, sia di persona fisica sia di soggetto diverso da persona fisica.
  • Servizio di verifica e corrispondenza tra il codice fiscale ed i dati anagrafici di persona fisica:consente di verificare la validità e la corrispondenza tra un codice fiscale e i dati anagrafici completi di una persona fisica
  • Servizio di verifica e corrispondenza tra il codice fiscale e la denominazione di soggetto diverso da persona fisica:consente di verificare la validità e l’esatta corrispondenza tra un codice fiscale e la denominazione di un soggetto diverso da persona fisica.

Il riscontro viene effettuato attraverso il collegamento con l’Anagrafe tributaria.

Il servizio non consente di controllare la validità di una partita Iva.
Per usufruire delle funzionalità dell’applicazione informatica è necessario l’inserimento del codice di controllo Captcha (Completely automated public turing test to tell computers and humans apart) antirobot, per evitarne l’utilizzo improprio. Il codice, concepito per garantire i requisiti di sicurezza e accessibilità, può essere desunto sia dall’immagine visualizzata all’interno della pagina, sia a mezzo audio on demand.
Fonte : IlFiscoOggi

Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Copyright © 2008-2018 Studio Spidalieri Termoli - All Rights Reserved