Il 730/2010 prevede nuovi obblighi sul quadro RW

Dal 2009 la presentazione del modulo RW interessa molti più contribuenti rispetto all’anno precedente. I lavoratori dipendenti e i pensionati possono, però, presentarlo assieme al frontespizio del modello Unico, continuando a consegnare il modello 730 per sfruttare i vantaggi del conguaglio della propria posizione fiscale direttamente nel cedolino del mese di luglio. Via libera, quindi, alla consegna al datore di lavoro del modello 730/2010 entro domani, 30 aprile, o alla presentazione al Caf o all’intermediario abilitato entro il 31 maggio 2010, anche se si è tenuti a dichiarare investimenti all’estero e trasferimenti da, per e sull’estero, che obbligano a compilare il modulo RW, presente solo nel modello Unico e non nel 730.
Per rendere più incisivi i controlli internazionali sul corretto assolvimento degli obblighi tributari, a partire dalla dichiarazione dei redditi relativa al 2009, la normativa sul cosiddetto monitoraggio fiscale deve essere applicata in base alla nuova interpretazione delle Entrate fornita nella circolare 43/E/2009. Ecco allora, in base al documento interpretativo, che dal 2009, vanno riportati nel modulo RW non solo le attività di natura finanziaria, ma anche gli investimenti all’estero di altra natura, indipendentemente dall’effettiva produzione di redditi imponibili in Italia.
Per esempio, vanno dichiarati gli immobili situati all’estero, tenuti a disposizione, anche se non produttivi di redditi. Lo stesso vale per i beni mobili suscettibili di utilizzazione economica, come gli oggetti preziosi, le opere d’arte e gli yacht, anche se non sono noleggiati a terzi o in generale non sono produttivi di reddito. La loro dichiarazione nel modulo RW non comporta un aumento delle imposte da pagare. Ad esempio, un’immobile di proprietà in Francia, non affittato e tenuto a disposizione, non produce reddito tassabile all’estero e neanche in Italia. Per i fabbricati non locati, per i quali non si pagano imposte all’estero, infatti, non vi è alcuna tassazione in Italia, in quanto non vi è alcun ammontare percepito.
Se si consegna il modello 730/2010, in base alla lettera delle istruzioni, il frontespizio del modello Unico 2010 PF, unitamente al modulo RW compilato, possono essere presentati su carta agli uffici postali entro il 30 giugno.

Fonte: De Stefani Luca da il

Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>


Copyright © 2008-2017 Studio Spidalieri Termoli - All Rights Reserved