Fermo Amministrativo Automezzi: Cos’è, come opera, come difendersi

Il fermo amministrativo è un atto tramite il quale le amministrazioni o gli enti competenti provvedono, tramite concessionari, alla riscossione coattiva di crediti insoluti “fermando” un bene mobile dell’obbligato.
Tipicamente l’atto segue il mancato pagamento di una cartella esattoriale entro i termini di legge (60gg), ed interessa beni mobili come l’automobile o la moto. Le cartelle esattoriali, che seguono una determinata procedura di emissione che prevede la cosiddetta “iscrizione a ruolo” del debito, possono riferirsi a tributi o tasse (canone Rai, contributi Inps, bollo auto,Tarsu, Ici,Irpef, I.V.A. etc.) oppure a multe relative ad infrazioni al codice della strada (che, se non pagate entro 60gg dalla notifica del verbale, vengono iscritte a ruolo come avviene normalmente per le imposte).

La procedura
La procedura inizia con la notifica della cartella esattoriale. Decorsi 60 giorni dalla notifica , il concessionario puo’ disporre il fermo dei beni mobili registrati, del debitore e dei coobbligati, tramite iscrizione del provvedimento nei registri mobiliari (in questo caso il PRA).
La legge prevede che del fermo venga data comunicazione al debitore, ma non vi sono particolari disposizioni riguardo a preavvisi o solleciti da emettersi prima dell’iscrizione (anche se solitamente,, gli agenti della riscossione emettono un preventivo “preavviso di fermo” cosi’ come raccomandato anche dall’Agenzia delle Entrate con nota 57413/2003).

Tuttavia Equitalia ha delineato -con nota 4887 del 5/7/07- una serie di istruzioni al fine di rendere omogenee le modalita’ operative dei vari esattori, stabilendo l’invio di solleciti e preavvisi e specificando -come prima regola- che il fermo amministrativo puo’ riguardare solo debiti superiori ai 50 euro.
E’ bene sapere che si tratta di circolari interne e pertanto il loro eventuale mancato rispetto non puo’ essere contestato in giudizio come “vizio procedurale”.

Direttiva Equitalia:
- debiti da 50 a 500 euro: dopo la cartella esattoriale occorre l’invio di un sollecito di pagamento e di un preavviso di fermo. Il fermo puo’ riguardare un solo veicolo;

- debiti da 500 a 2.000 euro: il sollecito di pagamento non e’ necessario, ma occorre l’invio del preavviso di fermo, che puo’ riguardare un solo veicolo;

- debiti da 2.000 a 10.000 euro: il sollecito di pagamento non e’ necessario ma occorre il preavviso
di fermo. Il fermo puo’ riguardare piu’ veicoli (massimo dieci);

- debito superiore a 10.000 euro: normalmente scatta direttamente l’ipoteca sulla casa, ma in assenza di immobili puo’ essere applicato il fermo amministrativo a tutto il parco macchine del debitore e dei co-obbligati, preceduto dall’invio del preavviso.

Sia il sollecito di pagamento che il preavviso di fermo devono indicare chiaramente la natura del debito, il numero della cartella di pagamento, la relata di notifica della stessa, l’importo dovuto nonche’ l’anno di riferimento (se presente nel ruolo).
Il preavviso di fermo, in particolare, deve contenere un termine per pagare di 20 giorni, decorsi i quali il fermo diventa effettivo.

A questo punto l’unico modo per evitare il fermo e’ pagare, e visto che la procedura e’ gia’ iniziata sono anche dovuti gli interessi di mora e le spese inerenti l’iscrizione del provvedimento. Non sono dovute invece le spese di cancellazione.

Classificazione di debito
Per “debito” si intende il debito complessivo, che puo’ quindi riguardare piu’ cartelle esattoriali (che, a loro volta, possono essere riepilogative).

Per debiti superiori ai 500 euro, nel caso in cui il fermo non sortisse il suo effetto, potrebbe seguirvi l’iscrizione di un’ipoteca sulla casa, previa notifica di una diffida, fino al doppio dell’importo complessivamente dovuto. Ad essa potrebbe anche seguire il pignoramento, se l’importo complessivo dovuto superasse gli 8.000 euro (fissato a tale cifra dal d.l.203/05 art.3 comma 40).

Tale espropriazione, se il debito non superasse il 5% del valore dell’immobile, potrebbe avvenire solo dopo sei mesi dall’iscrizione dell’ipoteca.

Inoltre, al fermo del mezzo puo’ seguire il pignoramento dello stesso nel caso in cui si circoli con il mezzo fermato. Cio’ come sanzione accessoria al pagamento della multa pecuniaria (vedi sotto).

Se il fermo è applicato come sanzione accessoria di una multa per infrazione al codice della strada, invece, la procedura si attiva al momento dell’accertamento della violazione, l’obbligato è nominato custode e tenuto a custodire l’auto in un luogo non sottoposto a pubblico passaggio, mentre il documento di circolazione viene trattenuto –per tutto il periodo del fermo- dall’organo di polizia. Nel caso invece in cui venga sottoposto a fermo un mezzo come la moto o il ciclomotore, la rimozione e la custodia avvengono a cura dell’organo di polizia. In ogni caso tutte le procedure applicabili debbono essere riportate sul verbale (codice della strada, art.214);

La circolazione con mezzi sottoposti a fermo è vietata e sanzionata, come previsto dall’art.214 comma 8 del codice della strada, col pagamento di una multa variabile da euro 714 ad euro 2.859 (dal 1/1/09) nonche’ con la confisca del mezzo;

Se il mezzo è stato venduto prima dell’iscrizione del fermo (la data dev’essere certa, certificata da un documento), e la vendita risulta iscritta successivamente, l’ACI deve entro 10 gg da tale iscrizione avvisare la competente direzione delle entrate al fine di provvedere alla cancellazione del fermo, con comunicazione sia al concessionario che al contribuente.
Viceversa, se la vendita avviene dopo l’iscrizione del fermo questo non è cancellabile, e la responsabilità ricade eventualmente sul soggetto venditore rispetto al contratto concluso col compratore (se quest’ultimo non era stato messo a conoscenza della cosa potrà, ovviamente, rivalersi sul venditore con un’azione di rimborso del danno).

Parimenti, il veicolo sottoposto a fermo non può essere rottamato, a meno che non sia molto danneggiato (a causa di incendi o calamita’ naturali) o gia’ a disposizione della pubblica amministrazione. Cio’ anche se e’ stato emesso un certificato di rottamazione.
Fonte: D.M.503/98 art.5 e Circolari ACI del 1/9/2009 (10649) e del 16/9/2009 (11454).

Cancellazione a seguito di pagamento
In caso di integrale pagamento delle somme dovute e delle spese di notifica, il concessionario entro 20gg deve darne comunicazione alla competente direzione regionale delle entrate, che nei successivi 20 gg deve emettere un provvedimento di revoca del fermo inviandolo al contribuente.
Questi deve poi recarsi al PRA munito di detto provvedimento per farsi cancellare il fermo, corrispondendo le relative spese.

Contestazione Fermo Amministrativo
Nonostante sia spesso sbandierata la possibilità di ottenere con facilità annullamenti del provvedimento o rimborsi danni, la questione è molto dibattuta e complessa, e la “giurisprudenza” abbonda, a volte in modo contraddittorio.
Il. fatto e’ che la legge non è sufficientemente chiara in molti punti, a partire dall’identificazione della natura dell’atto (cautelare, esecutivo, amministrativo –vincolato o discrezionale- od addirittura “misto”) fino ad arrivare, di conseguenza, alla determinazione dell’organo competente a gestire i ricorsi. A cio’ si aggiunge una discussa carenza normativa, nel senso che manca un chiaro ed adeguato decreto attuativo alla norma che prevede il fermo, ovvero precise ed attendibili disposizioni pratiche rigu
ardo alla procedura. Diciamo discussa perchè il legislatore è recentemente intervenuto in materia ed ha “sconvolto” quelli che parevano punti fermi stabiliti da varie sentenze, anche piuttosto autorevoli. Cio’ di fatto rende ancora più incerto l’esito di un ricorso fatto su tali basi. Molte contestazioni e sentenze riguardano poi la sproporzione che spesso c’e’ tra l’importo dovuto ed il danno che il provvedimento causa all’obbligato (per esempio il fermo di un auto che serve per lavorare a causa di un debito di importo piuttosto basso o comunque inferiore al danno causato al debitore). In tutti i casi e’ determinante, se si pensa ad un ricorso, approfondire la questione a livello giuridico.

Ricorsi, Motivazione
Molta giurisprudenza si e’ occupata della questione della natura dell’atto, a cui consegue la diatriba sull’organo competente per i ricorsi nonche’ sulle procedure di opposizione fruibili. A tutto cio’ sembravano aver messo la parola “fine” due recenti sentenze di Cassazione (n.2053/2006 e 14701/2006) che hanno fissato come organo competente per i ricorsi riguardanti la leicita’ del provvedimento il Giudice Ordinario.

La recente legge 248/2006 (che ha convertito il cosiddetto “decreto Bersani”), in vigore dal 12/8/2006, ha invece stabilito che tale competenza e’ del giudice tributario, ovvero delle commissioni provinciali tributarie.

Una importante sentenza della Cassazione Civile (n.14831 del 5/6/2008) ha chiarito in ogni caso (ed a chiusura, si spera, di molte incertezze ed interpretazioni discordanti) che la competenza dipende dalla natura del debito per il quale e’ stata emessa la cartella esattoriale e, di conseguenza, il preavviso di fermo. In caso di debiti di natura tributaria (tasse, imposte, tributi vari, etc.) ci si deve rivolgere al giudice tributario, mentre negli altri casi (multe, contributi INPS, etc.) ci si deve rivolgere al giudice ordinario. La sentenza precisa anche che nel caso si sbagli organo, questo deve trasmettere il ricorso all’organo competente, valutando appunto la natura del debito. Nel caso in cui il preavviso di fermo si riferisca ad una pluralita’ di debiti vanno presentati ricorsi separati.
Oltre a motivi specifici (atto o procedura viziata, notifiche irregolari, etc.) molti ricorsi hanno riguardato temi piu’ generali, come la carenza normativa gia’ citata.
Vediamo in breve, i riferimenti delle sentenze piu’ autorevoli riguardanti queste “carenze”:
- La mancanza, o comunque l’inadeguatezza, del decreto attuativo rende illegittimo il provvedimento: in questo senso e’ stata pronunciata la sentenza 392/2004 del Tar della Puglia.
- Lo stesso concetto e’ ripreso in un’altra sentenza del Tar del Lazio (n. 3402/2004) confermata dal Consiglio di Stato con ordinanza n. 3259 del 13/7/04. Tale sentenza aggiunge anche che e’ sospendibile il provvedimento con il quale e’ stato disposto il fermo amministrativo, qualora vi sia sproporzione tra l’importo dovuto ed il danno derivante al ricorrente dall’esecuzione del fermo amministrativo impugnato.

RISOLUZIONI AGENZIA DELLE ENTRATE
In seguito alla suddetta pronuncia del Consiglio di Stato l’agenzia delle entrate (risoluzione N. 92/2004) e l’Inps hanno deciso di astenersi dal disporre nuovi fermi in attesa del pronunciamento dell’Avvocatura generale dello Stato.
Successivamente, riferendosi alla legge 248/2005 (articolo 3 comma 41) la stessa agenzia ha emanato una ulteriore risoluzione con la quale ha annullato la precedenteN. 2/2006 idando il via ai provvedimenti e sostenendo -in pratica- che la legge ha colmato il vuoto normativo. Cio’ non vuol necessariamente dire che un’opposizione in tal senso non sia piu’ possibile, ma essa diventa indubbiamente piu’ difficoltosa.

IMPUGNAZIONE PREAVVISO DI FERMO
Recentemente la Corte di Cassazione sezione unite civili (sentenza 10672/2009) ha definitivamente sancito che l’atto di preavviso di fermo e’ impugnabile in quanto spesso unico atto attraverso il quale il contribuente viene a conoscenza dell’esistenza nei suoi confronti di una procedura di fermo amministrativo dell’autoveicolo. Esso inoltre svolge una funzione analoga a quella dell’avviso di mora nel quadro della comune procedura esecutiva esattoriale.

  1. giuseppe’s avatar

    salve
    vorrei sapere se è possibile il fermo amministrativo su un veicolo commerciale
    sono un autotrasportatore e possego solo un automezzo.
    gra

    Rispondi

  2. salvatore’s avatar

    salve vorrei sapere se posso fare ricorso su un fermo amministrativo messo sulla mia moto senza nessun preavviso o notifica e come fare ricorso grazie

    Rispondi

  3. dott Tarquini- tributarista.’s avatar

    2-si può fare in quanto manca l’atto prodromico preavviso ed anche comunicazione di fermo

    Rispondi

  4. dott Tarquini- tributarista.’s avatar

    L’art. 514 cpc è redivivo per il diritto tributario dunque il fermo per l’unico mezzo non è legittimo. Anche volendo l’art. 515 cpc non lo consentirebbe in caso di ditta individuale perchè violato il disposto dell’art.62 comma 1. In caso di srl il discorso cambia.

    Rispondi

  5. mario’s avatar

    Per un contribuente che ha presentato richiesta di rateazione, ed al quale è stato comunicato che solo una parte del debito totale poteva essere rateizzata in quanto post riforma, mentre la restante parte non poteva essere rateizzata in quanto antecedente a detto periodo e per l’effetto di tale mi è stato comunicato che non si potevano nemmeno avviare le relative procedure esecutive ha senso poi parlare di fermo amministrativo del veicolo ??? Pur sapendo che c’e’ volonta da parte del debitore di pagare, sia pure a rate…???? Rateizzami tutto ed io pago …perchè una parte può essere soggetta a rateizzazione ed un altra parte no ??? In virtù del fatto che l’Equitalia non può sottoporre questa somma a rateazione a mio parere non dovrebbe nemmeno effettuare procedure esecutive sulle stesse.

    Rispondi

  6. Mario’s avatar

    ho un fermo amminisrtativo auto,non mi sono fermato all’ alt della polizia municipale.a quale tipo di sanzione vado incontro?L’ auto è intestata ad una società, è legale il fermo?Grazie

    Rispondi

  7. roberto’s avatar

    salve…ho avuto un fermo amministrativo del mio veicolo ma nell’avviso non è specficato nè numero di targa e nemmeno tipo di veicolo
    siccome non ho altro posso chiedere di annullarlo visto che il debito verso l’inps e agenzia delle entrate è di 52000 euro?
    grazie

    Rispondi

  8. federico’s avatar

    salve sono un cittadino italiano residente all’estero,possiedo un autovettura gia immatricolata in italia,vorrei sapere se suddetto mezzo mi verrebbe bloccato automaticamente al momento dell’ingresso in un porto italiano,tenendo in considerazione che tale mezzo attualmente possiede targa e documento di circolazione stranieri grazie

    Rispondi

  9. siani veronica’s avatar

    ho un debito con equitalia di €39000,oo che non posso pagare se non vendo l’immobile (chissà quando, mi è stato fatto il pignoramento dello stesso ora mi hanno fermato anche la macchina e mi chiedo? se la lascio marcire in garage e non potendo venderla e così almeno pagare gli interessi all’equitalia, non posso nemmeno andare al lavoro visto che abito in una zona senza rete autobus con l’orario per andare al lavoro…..che faccio mi sparo…..

    Rispondi

  10. nello’s avatar

    Ho in essere una intimidazione di pagamento per un importo di Euro 997,44, e mi si scrive che se entro 5 giorni non pago, procederanno a esecuzione forzata. Essendo agente di commercio ed avendo solo un auto che uso come lavoro, lo possono fare?

    Rispondi

  11. roberto’s avatar

    salve vorrei sapere se e’possibile fare ricorso su un fermo amministrativo senza mai avere avuto alcun preavviso di fermo

    Rispondi

  12. Studio Spidalieri’s avatar

    Egr. Sig. Roberto, dipende dall’importo del debito della cartella esattoriale. Per quantificare detti importi, può far riferimento all’informativa nell’apposita “Direttiva Equitalia”. Cordiali saluti

    Rispondi

  13. Anonimo’s avatar

    se vendo il veicolo prima del fermo a cosa vado incontro?

    Rispondi

  14. Studio Spidalieri’s avatar

    Se non ha ancora ricevuto il preavviso di fermo riteniamo che non succeda nulla. Buona giornata.

    Rispondi

  15. franco57’s avatar

    EQUITALIA mi ha imposto il fermo amministrativo sulla mia vettura adibita al trasporto di persona disabile. Essendo lo stesso disabile al 100%, posso impugnare tale provvediimento? Cosa mi consigliate di fare? Grazie.

    Rispondi

  16. Studio Spidalieri’s avatar

    Egr. Sig. Franco, purtroppo anche l’autovettura di una persona con disabilità può essere soggetta a fermo amministrativo (previsto dal Nuovo Codice della Strada, articoli 213 e 214). Altrimenti, la persona con disabilità deve essere in grado di dimostrare che il veicolo in questione sia un bene necessario allo svolgimento della sua attività lavorativa, configurandosi quindi come l’unico mezzo per il suo sostentamento, escludendo la qualità di mezzo di trasporto per raggiungere il proprio luogo di lavoro. Cordialità.

    Rispondi

  17. franco57’s avatar

    L’art.514 n

    Rispondi

  18. Giovanni’s avatar

    Ho ricevuto un preavviso di fermo amministrativo sulla mia auto cointestata, se vendo il mezzo prima che vi sia il fermo incorro in sanzioni io o chi la acquistata?

    Rispondi

  19. donato di fonzo’s avatar

    BUONGIORNO, LE VORREI SPIEGARE UN QUESITO: MIO PADRE, INVALIDO ALL’85%, HA RICEVUTO UNA RACCOMANDATA CONTENENTE L’AVVISO DI FERMO AMMINISTRATIVO DELL’AUTO DA PARTE DI EQUITALIA,LA QUALE E’ STATA MODIFICATA PERCHE’ MIO PADRE HA LA GAMBA DESTRA AMPUTATA! LE VOREI CHIEDERE: SI PUO’ IMPEDIRE IL FERMO E COME? GRAZIE

    Rispondi

  20. Studio Spidalieri’s avatar

    Egr. Sig. Giovanni, secondo l’orientamento dell’Agenzia delle Entrate, pur se considerato illegittimo dalla stessa commissione tributaria, la notifica del preavviso è il momento in cui inizia il conto alla rovescia per il blocco dell’automezzo. Riteniamo perciò che sia sempre lei responsabile. Cordiali saluti.

    Rispondi

  21. Studio Spidalieri’s avatar

    Egr. Sig. Donato, purtroppo anche l’autovettura di una persona con disabilità può essere soggetta a fermo amministrativo (previsto dal Nuovo Codice della Strada, articoli 213 e 214). Altrimenti, la persona con disabilità deve essere in grado di dimostrare che il veicolo in questione sia un bene necessario allo svolgimento della sua attività lavorativa, configurandosi quindi come l’unico mezzo per il suo sostentamento, escludendo la qualità di mezzo di trasporto per raggiungere il proprio luogo di lavoro. Cordialità.

    Rispondi

  22. Luca’s avatar

    Salve, 20 giorni fa ho ricevuto il preavviso di fermo amministrativo sulla mia vettura. Prima dello scadere dei 20 giorni, (esattamente a 5 giorni dallo scadere del termine di pagamento) ho venduto l’auto e fatto direttamente al PRA, il passaggio di proprietà, dove tra l’altro ancora non risulta nessun fermo. Volevo sapere se adesso, potranno lo stesso porre il fermo amministrativo sulla vettura o se si “rifaranno” su un altro bene a mio nome (al momento non ho più nulla intestato…).
    Grazie.

    Rispondi

  23. Antonio’s avatar

    salve sono amm/re unico di una s.r.l. un po’ di tempo fa l’ag.delle entrate mi notifica una cartella iva da pagare io presento le ricevute e mi diconop che devo fare lo stesso ricorso faccio ricorso spendo circa 800.euro la comm.trib.ancora non risponde e la serit mi scrivono dicendo che se non pago mi fermeranno i 5 mezzi di lavoro secondo me si meritano una denuncia x abuso di potere.

    Rispondi

  24. Studio Spidalieri’s avatar

    Egr. Sig. Luca, l’orientamento dell’Agenzia delle Entrate, pur se considerato illegittimo dalla commissione tributaria, è quello di considerare il preavviso di fermo come atto sufficiente per scandire i termini necessari al blocco dell’automezzo. Riteniamo perciò che il mezzo che ha venduto possa essere comunque sottoposto a fermo. Cordiali saluti.

    Rispondi

  25. Studio Spidalieri’s avatar

    Egr. Sig. Antonio, ha fatto richiesta di sospensione della cartella di pagamento nel ricorso presentato? In ogni caso ci sembra di scorgere gli estremi di impugnazione del provvedimento di fermo poichè i veicoli in questione rappresentano beni necessari allo svolgimento della sua attività lavorativa, configurandosi quindi come mezzi per il suo sostentamento. Cordiali saluti.

    Rispondi

  26. Andrea’s avatar

    Vorrei sapere se un dipendente di una ditta, alla guida di un veicolo sottoposto a fermo amministrativo, è responsabile in solido se viene fermato. Preciso che il dipendente è all’oscuro del fermo mentre lo guida. Grazie

    Rispondi

  27. valenza alfonso’s avatar

    BUONASERA,IO E MIO MARITO ABBIAMO RICEVUTO DUE DISTINTI AVVISI DI GIACENZA DI EQUITALIA.COSA SUCCEDE SE NON RITIRIAMO TALE AVVISI?

    Rispondi

  28. Studio Spidalieri’s avatar

    Egr. Sig. Alfonso, la compiuta giacenza è una notifica a tutti gli effetti con tutto quello che comporta il decorso dei termini. Cordiali saluti.

    Rispondi

  29. stefano’s avatar

    buonasera, volevo chiedere se possono fare il fermo amministrativo su un unico veicolo aziendale che serve per lavoro (ditta individuale) , non avendo nessun altro mezzo per lavorare. grazie

    Rispondi

  30. sara’s avatar

    Buongiorno, ho appena ricevuto un’avviso da parte dell’equitalia con una serie di cartelle non pagate relative a contributi Inps – canone rai etc etc la quale mi intima a pagare entro venti gg. tali cartelle altrimentimi mette il fermo amministrativo sulla moto. Veicolo chè è già sotto fermo amministrativo posto da equitalia ancora un anno fa e di cui non ho più avuto notizie. Chiedo: può equitalia porre più fermi amministativi sempre allo stesso veicolo?
    Cordiali saluti.

    Rispondi

  31. Francesco’s avatar

    Caro Dott.Tarquinio -Tributarista,
    ma se è vero che l’art.514 c.p.c è ancora redivivo perchè allora è stato effettuato il fermo amministrativo sull’unica auto a mè intestata? essendo la stessa auto attrezzata con comandi per i disabile? Inoltre la stessa è stata aquistata con l’aggevolazione iva al 4%.Il ferno è leggittimo?

    Rispondi

  32. Renato’s avatar

    Salve, può essere posto un fermo amministrativo su una vettura cointestata a mia moglie in regime di separazione dei beni? Grazie

    Rispondi

  33. Anonimo’s avatar

    salve io ho un furgone yundai del 2000 e mi anno fatto il fermo aministrativo ma io ho sl questo mezzo per lavorare cm devo fare per andare a lavoro io lo esco ugualmente e se mi fermano poi si vedra

    Rispondi

  34. Fabio’s avatar

    Salve,ho acquistato nel 2004 un autovettura non accorgendomi che risultava un fermo amministrativo con più di 5000 euro da pagare del 2003 vecchio proprietario,solo adesso che stò per venderla controllando me ne sono accorto e quindi mi è stato detto che non posso ne venderla e ne rottamarla. Come devo agire? Chi deve pagare? Grazie.

    Rispondi

  35. Studio Spidalieri’s avatar

    Egr. Sig. Fabio, in linea di massima si può trasferire la proprietà di un bene anche se soggetto a gravami quali ipoteche, ecc. purché il compratore ne sia stato reso a conoscenza ed abbia esplicitamente accettato il gravame. Se così non fosse, può richiedere l’annullamento della vendita o effettuare un’azione per la riduzione del prezzo, fatto salvo il risarcimento del maggior danno. Cordiali saluti.

    Rispondi

  36. titti’s avatar

    equitalia mi ha imposto il fermo amministrativo alla mia unica macchina che peraltro sto paganto con un prestito e sono anche disoccupata,lo possono fare?Lasomma è inferiore a 1000 euro.

    Rispondi

  37. LIVIA’s avatar

    E’ LECITO IL FERMO AMMINISTRATIVO SULL’UNICO FURGONE DI UN’ATTIVITA’ COMMERCIALE? CIO’ NON MI PERMETTE DI CONTINUARE A LAVORARE.

    Rispondi

  38. Studio Spidalieri’s avatar

    Egr. Sig.ra Livia, faccia opposizione al fermo documentando la situazione suddetta. Cordiali saluti

    Rispondi

  39. massi72’s avatar

    Salve, ho scoperto oggi che la mia moto è sottoposta a fermo amministrativo, ma non mi è mai stata inviata alcuna comunicazione, l’ho scoperto perchè avevo deciso di venderla.
    Tra l’altro non risultano pendenze a mio carico se non una multa del 2000 mai notificata e che la stessa serit ha riconosciuto prescritta rilasciandomi tanto di liberatoria.
    Cosa posso fare? Posso fare ricorso e chiedere anche i danni per la mancat vendita?Grazie.

    Rispondi

  40. Studio Spidalieri’s avatar

    Egr. Signore, faccia opposizione al fermo amministrativo presentando istanza di autotutela per atto illegittimo. Cordiali saluti.

    Rispondi

  41. anonima’s avatar

    Salve avrei bisogno di chiedere un’ informazione. Al mio ragazzo hanno appena iscritto il fermo amministrativo sull’auto. Siccome vuole sistemare la situazione, deve per forza estinguere l’intero importo (ca 8000.00 euro) oppure puo’ chiedere la rateizzazione totale? Grazie mille

    Rispondi

  42. gianni’s avatar

    salve vorrei porvi una domanda per prevenire un eventuale fermo,mia moglie ha una machina intestata a lei e suo padre come potrebbe fare per cederla solo a suo padre?deve pagare un altro passaggio o esiste un altro modo per poterla passare a suo padre togliendosi lei come intestataria?
    ringrazio cordialmente per la risposta.
    gianni

    Rispondi

  43. Studio Spidalieri’s avatar

    Per quanto riguarda i debiti pendenti presso Equitalia, è possibile chiederne la rateazione fino ad un massimo di 72 rate mensili. Consigliamo di recarsi presso l’Agenzia di riferimento per avviare la pratica di rateazione. Cordiali saluti.

    Rispondi

  44. Studio Spidalieri’s avatar

    Egr. Sig Gianni, per i beni mobili registrati occorre obbligatoriamente effettuare variazione presso il registro automobilistico mediante una compravendita oppure donazione. Cordiali saluti.

    Rispondi

  45. maria’s avatar

    posso aprire una ditta individuale con una cartella equitalia da pagare?

    Rispondi

  46. Studio Spidalieri’s avatar

    Egr. Sig.ra, un debito Equitalia non le preclude alcuna possibilità di intraprendere un’attività economica. Chiaramente dipende dall’entità del debito e dai provvedimenti che ne potrebbero scaturire per considerare o meno la convenienza ad intestarsi qualcosa. Cordiali saluti.

    Rispondi

  47. maria’s avatar

    Ringrazio per la risposta e le comunico che il debito con equitalia è di Ventimilaeuro che non posso nemmeno per il momento rateizzare,apro questa ditta per aiutare mio marito e sperando di poter pagare equitalia.La cifra è troppo alta rischio?La ringrazio

    Rispondi

  48. lorella’s avatar

    Ho ricevuto un preavviso di fermo x un furgone che ho dato in comodato d’uso a mio marito e ci serve x lavorare.posso fare ricorso? Potremmo pagare a rate? grazie

    Rispondi

  49. Luciano Gambirasio’s avatar

    buona giornata_ho ricevuto il 26/10/2010 dalla Creset l’ingione al pagamento di un verbale del 02/06_ho prodotto le ricevute ai primi di novembre al Responsabile_silenzio assoluto_ Ricevo in data 01/06/2011 l’avvio della procedura amministativa di fermo di altro veicolo e_e_mail_scopro che il problema era che avevo pagato all 66

    Rispondi

  50. Studio Spidalieri’s avatar

    Egr. Sig.ra Lorella, per quanto riguarda i debiti pendenti presso Equitalia, è possibile chiederne la rateazione fino ad un massimo di 72 rate mensili. Consigliamo di recarsi presso l’Agenzia di riferimento per avviare la pratica di rateazione. Cordiali saluti.

    Rispondi

  51. Riccardo’s avatar

    Buongiorno,anche io ho ricevuto un preavviso di fermo per un’auto molto vecchia (che non mi sono mai deciso a demolire)di possesso a mio papà oramai deceduto da 6 anni.Il preavviso è arrivato a nome di mio padre.Devo pagare ugualmente?

    Rispondi

  52. maria’s avatar

    salve.anch’io ho il fermo amministrativo della macchina per contributi IMPS non pagati (negligenza del mio commercialista!!!!)con gli interessi EQUITALIA siamo a cifre esorbitanti.se io pago solo i contributi all’IMPS L’EQUITALIA mi tiene sempre il fermo macchina? a cosa vado incontro?la ringrazio in anticipo se mi puo’ rispondere.

    Rispondi

  53. SALVO’s avatar

    BUONASERA, HO IL FERMO AMMINISTRATIVO SULLA MIA AUTOVETTURA, PREMETTO UNICA A ME INTESTATA.
    HO FATTO RICHIESTA DI RATEIZZARE IL DEBITO DI POCO SUPERIORE ALLE 1000€.
    POSSO CHIEDERE LA SOSPENSIONE DEL FERMO, VISTO CHE HO PAGATO LA META’ DEL DEBITO.
    LA POL STRADA O I CARABINIERI SONO IN GRADO DI VERIFICARE AL POSTO DI BLOCCO IL FERMO AMMINISTRATIVO IN TEMPO REALE? GRAZIE

    Rispondi

  54. Sara’s avatar

    Buongiorno, ho avuto il fermo Amministrativo della mia autovettura per 2 bolli auto non pagati di anno 2007-2008. Ho provveduto faticosamente ma tempestivamente al saldo(circa 390 euro) e mi è stata inviata documentazione di Revoca del Fermo, che devo presentare al PRA per chiudere il tutto. Ma mi chiedono ancora 100euro gli sportelli aci e circa 75 il pra di torino..come “spese accessorie” dovute…! Io sn neolaureata disoccupata con una bimba di 4mesi a carico, non riesco a pagare anche tale somma! Esiste qualche esonero per comprovato REDDITO Zero? Grazie molte..

    Rispondi

  55. franco luis’s avatar

    ho un mare di debiti con equitalia e un sacco di rrecupero da fare verso l’inps per dei contributi che mi sono stati chiesti ma che non sono dovuto essendo stato in quel periodo dipendente a tempo pieno,unico problema che il consulente dell’epoca non aveva cessato la partita iva,ma ero comunque dipendente a tempo pieno e senza ave r emesso alcuna fattura o avuto dipendenti miei.
    Ora sto cercando di rateizzare e continuo a chiedere lo sgravio,ne l frattempo ho un collega che si sta disfacendo della sua vecchia auto ed io ne ho bisogno per lavorare se effettuo il passaggio della vettura mi possono fermare la stessa ?

    Rispondi

  56. cristiano’s avatar

    Salve, si puo’ fare opposizione al fermo su un autocarro (bene strumentale) anche dopo i 60 gg. e sono tenuto a pagare il bollo con fermo amministrativo

    Rispondi

  57. ambra’s avatar

    per favore cancellate il cognome dalla lettera n 57, non so come fare, grazie

    Rispondi

  58. adele’s avatar

    Se mi fermano mentre guido un auto con fermo amministrativo, scatta il sequestro sempre???

    Rispondi

  59. Ciro incavolato’s avatar

    Arrabbiato per una cartella esattoriale per una multa pagata, a causa di una beffarda compiuta giacenza delle poste, 1 giorno in ritardo;riiutato lo sgravio da parte della Polizia Municipale, chiedo cosa rischio considerato che l’importo della sanzione è 75 Euro che,comprensive delle notifiche, arrivano a circa 100 Euro. Grazie per le delucidazioni
    Sono stufo, umiliato

    Rispondi

  60. Alfonso Troiano’s avatar

    Salve vorrei sapere se le autovetture che hanno una età superiore ai dieci anni e di poco valore possono essere soggette a fermo amministrativo.
    Grazie.

    Rispondi

  61. alessandro’s avatar

    salve ho ricevuto un avviso di fermo amministrativo qualche mese fa
    oggi ho controllato facendo una visura al pra e sull’auto non risultano gravami
    essendo un’auto vecchia di non valore posso rottamarla prima del fermo amministrativo?
    grazie alessandro

    Rispondi

  62. Eugenio 67’s avatar

    Salve circa un’anno fa’ ho aquistato un autovettura usata presso un concessionario. dopo piu’ di 6 mesi e diversi reclami mi e’ arrivato per posta il foglio del PRA ma all’atto di pagare il bollo mi sono accorto che sul suddetto foglio c’era scritto che il mezzo era sottoposto a fermo amministrativo.ho denunciato il concessionario ai carabinieri,ma adesso cosa posso fare visto che l’auto e’ inutilizzabile? a chi posso rivolgermi??? e PERCHE? il PRA e l’agenzia ACI hanno permesso il passaggio di proprieta’? Grazie!

    Rispondi

  63. Anna’s avatar

    Salve, sono madre di una ragazzina con invalidità 100%, casalinga e con coniuge che percepisce pensione sociale,ho acquistato un’autovettura con iva agevolata 4% ed avuto esenzione pagamento del bollo. Equitalia mi ha inviato delle cartelle da pagare per vecchi bolli non pagati di auto di cui non sono più in possesso;hanno accettato la rateizzazione,ma ho comunque molta difficoltà a pagare le rate,per gravi problemi di salute dei miei familiari.Vorrei sapere se non pagando alcune rate,possono farmi il fermo amministrativo su questa autovettura (unico bene in possesso) come preannunciato nella lettera di rateizzazione ed eventualmente come fare per revocare tale fermo,in quanto l’auto è di prima necessità per il trasporto di disabile,facendo presente che abitiamo in campagna a 6 Km di distanza dal centro abitato, dalla scuola e dai centri di riabilitazione,quindi impossibilitati a muoverci senza veicolo.Ringrazio anticipatamente, in attesa di una Vos

    Rispondi

  64. Studio Spidalieri’s avatar

    Egr. Sig. Alfonso t***ano, la risposta è negativa. infatti, la norma sul fermo amministrativo non prevede l’impossibilità da parte del concessionario della riscossione di disporre il fermo dei veicoli con più di 10 anni. Cordialità.

    Rispondi

  65. Studio Spidalieri’s avatar

    Egr. Sig. Alessandro, se sul veicolo da demolire è iscritto al PRA un provvedimento di fermo amministrativo occorrerà prima cancellare il fermo amministrativo e dopo richiedere la cessazione della circolazione per demolizione. Nel suo caso non risulta ancora nessun impedimento. Cordialità.

    Rispondi

  66. Studio spidalieri’s avatar

    Egr. Sig. Eugenio, se il veicolo è stato venduto con atto di data certa anteriore all’iscrizione del fermo, dopo aver trascritto il passaggio di proprietà al PRA, il concessionario della riscossione, a seguito di comunicazione da parte dell’ACI, provvederà a cancellare gratuitamente il fermo amministrativo dagli archivi del PRA. Cordialità.

    Rispondi

  67. ketthlyn’s avatar

    Buongiorno, ho un debito da pagare, però nel momento nn è possibile, ho solo una machina intestata al mio nome che utillizzo x lavorare, ancora ho 30 giorni per pagare, nn ho nessun preaviso di fermo, se passo a nome di un parente mi possano fare il fermo amministrativo lo stesso.

    P.S: Scusate lo italiano, sono straniera.

    Rispondi

  68. Angelo Passalacqua’s avatar

    Il 27/9/11 l’Agente della riscossione accende un fermo su autovecolo.La commissione tributaria provinciale ha sospeso in data 6/10/11 l’esecuzione di un ricorso impugnato c/Agenzia delle entrate.L’Agente della riscossione deve cancellare il fermo in attesa della pronuncia del collegio.

    Rispondi

  69. Studio Spidalieri’s avatar

    Egr. Sig.ra Anna, purtroppo per quanto possa essere assurdo anche l’autovettura di una persona con disabilità può essere soggetta a fermo amministrativo (previsto dal Nuovo Codice della Strada, articoli 213 e 214). Altrimenti, la persona con disabilità deve essere in grado di dimostrare che il veicolo in questione sia un bene necessario allo svolgimento della sua attività lavorativa, configurandosi quindi come l’unico mezzo per il suo sostentamento, escludendo la qualità di mezzo di trasporto per raggiungere il proprio luogo di lavoro. Cordialità.

    Rispondi

  70. vittorio’s avatar

    ho acquistato una macchina usata in una concessionaria ho fatto il passaggio il 07/10/2011 sul certificato di proprietà non risultano ipoteche.Però dopo circa 2 mesi mi sono recato in un ufficio autorizzato per pagare il bollo e mi hanno detto che non potevo pagarlo perche avevo un fermo amm.dal 12/04/2011.come è possibile che sul mio passaggio effettuato ben 6 mesi dopo non sia presente nessuna ipoteca.come devo fare per sistemare la situazione.

    Rispondi

  71. Marco’s avatar

    Buongiorno ho un fermo amministrativo alla mia auto, desidero sapere se si puo’ pagare il bollo essendo codesta una tassa di possesso del veicolo

    Rispondi

  72. Andrea’s avatar

    E’ possibile immatricolare in Italia un auto che arriva dal mercato tedesco se l’importatore non assolve gli obblighi fscali previsti? Ora l’auto è in vendita in un autosalone con targa italiana e io sarei interessato all’acquisto. Ci sono rischi o l’attuale intestatario (autosalone) può garantire per me?

    Rispondi

  73. Daniela’s avatar

    Salve, presento il caso: in seguito a debiti con l’INPS per mancato versamento delle tasse relative ad una P.I. di società individuale ed altre tasse non onorate l’Equitalia ha provveduto a pignoramento di beni e iscritto ipoteca sulla quota di immobile ereditato. Sarebbe possibile a questo punto che la stessa persona possa aprire una nuova P.I. sempre x ditta individuale?

    Rispondi

  74. Studio Spidalieri’s avatar

    Egr. Sig. Vittorio, se il mezzo e’ stato venduto prima dell’iscrizione del fermo (la data dev’essere certa, certificata da un documento), e la vendita risulta iscritta successivamente, l’ACI deve entro 10 gg da tale iscrizione avvisare la competente direzione delle entrate al fine di provvedere alla cancellazione del fermo, con comunicazione sia al concessionario che al contribuente.
    Viceversa, se la vendita avviene dopo l’iscrizione del fermo, e questo è il suo caso, questo non e’ cancellabile, e la responsabilita’ ricade eventualmente sul soggetto venditore rispetto al contratto concluso col compratore (se quest’ultimo non era stato messo a conoscenza della cosa potra’, ovviamente, rivalersi sul venditore con un’azione di rimborso del danno). Cordiali saluti.

    Rispondi

  75. Studio Spidalieri’s avatar

    Egr. Sig. Marco, il motivo del rifiuto di accettare il pagamento del bollo auto è la presenza di un fermo amministrativo, che impedisce ogni movimento legato alla targa dell’auto, comprese le operazioni prescritte dalla legge. Ciò non mette al riparo di sanzioni derivanti dai ritardi dei pagamenti. Cordiali saluti.

    Rispondi

  76. giovanni’s avatar

    salve vorrei porre un quesito ma come mai non esiste un indulto con sospensione pena anche per le persone oneste che magari per una multa di divieto di sosta sono tartassati a vita finche’ campano e tanti assassini spacciatori imbroglioni beneficiano di queste sospensioni di pena .grazie per averlo letto un cittadino molto incazzato.

    Rispondi

  77. Giovanni’s avatar

    Salve,
    prevedendo di ricevere un fermo amministrativo, se intesto la vettura a mia moglie, riesco ad evitarlo?
    grazie

    Rispondi

  78. Studio Spidalieri’s avatar

    Egr. Sig. Giovanni, l’importante che non abbia ricevuto preavviso di fermo. Il preavviso di fermo, in particolare, deve contenere un termine per pagare di 20 giorni, decorsi i quali il fermo diventa effettivo. Cordiali saluti.

    Rispondi

  79. Gianfranco Mandara'’s avatar

    Sig. Giovanni una mia amica ha ricevito una cartella da ecquitali per un importo di poco superiore ai 2000 € ma non possiede ne auto ne casa ne conto corrente, in pratica nulla.
    E’ domiciliata presso la mia abitazione a cosa va incontro ?

    Rispondi

  80. Studio Spidalieri’s avatar

    Egr. Sig. Giovanni, gli importi richiesti da equitalia di solito riguardano dei pagamenti normalmente dovuti dal contribuente. Pertanto sarebbe buona norma cercare di onorarli in ogni caso. Se il contribuente è in momentanea situazione di difficoltà (ad es. perchè ha perso il lavoro, ecc.) può ricorrere alla richiesta di dilazione del debito in rate mensili fino ad un massimo di 72 rate. La mancata intestazioni di beni mette al riparo da eventuali procedure esecutive (fermo amministativo, ipoteca, ecc.) secondo il principio che niente ho, niente mi puoi prendere. Questo concetto dovrà però valere per tutta la vita di un contribuente. Infatti, i debiti erariali sono comunque sempre pendenti e fanno maturare oltre alle normali sanzioni e interessi, ulteriori competenze e somme aggiuntive che spesso rappresentano la voce maggiore dell’intero debito equitalia. Vale la pena vivere da nullatenente per Euro 2.000? Lascio a lei le opportune consideraz

    Rispondi

  81. Enrico’s avatar

    Salve,
    Ho un auto straniera con targa di un paese della CE. L’auto è intestata a una azienda straniera sempre dello stesso paese a cui è stata imputata l’esterovestizione. Adesso hanno imputato a questa azienda un debito con lo stato italiano che non riesco a pagare. Se mi trovano in Italia con questa macchina estera possono procedere al fermo amministrativo?

    Rispondi

  82. carlo’s avatar

    buongiorno, l’amministratore di una società s.r.l. ha ricevuto un fermo amministrativo su auto di propria proprietà, per un debito della s.r.l. .
    è possibile??

    Rispondi

  83. Layla’s avatar

    Equitalia può pignorare un immobile acquistato con comunione dei beni per un debito di circa 6000€?
    Nell’immobile viviamo me e mia madre, mio padre ha bellamente ignorato i solleciti di pagamento, e da circa un anno non riceviamo più raccomandate con solleciti.
    Ho spiegato la situazione all’addetto dello sportello ma mi ha detto che senza delega di mio padre non posso agire (io e mia madre siamo anche pronte ad assolvere il debito per salvare la nostra casa)
    Mio padre ha un’auto di proprietà, in caso prima di metter mano all’immobile metteranno il fermo amministrativo alla sua auto (che è intestata solo a lui)?
    Mia madre al primo sollecito si recò alla sede, e l’addetta controllò la sua situazione dicendo che su di lei non risultava nulla, e che comunque non potevano pignorare l’immobile (ai tempi però ero minore, dipende da questo o dal fatto che l’immobile non è solo di mio padre e che quindi al

    Rispondi

  84. Layla’s avatar

    Equitalia può pignorare un immobile acquistato con comunione dei beni per un debito di circa 6000€?
    Nell’immobile viviamo me e mia madre, mio padre ha bellamente ignorato i solleciti di pagamento, e da circa un anno non riceviamo più raccomandate con solleciti.
    Ho spiegato la situazione all’addetto dello sportello ma mi ha detto che senza delega di mio padre non posso agire (io e mia madre siamo anche pronte ad assolvere il debito per salvare la nostra casa)
    limite pignoreranno solo la sua parte non potendolo mettere all’asta?)..non è che abbiamo già la casa in asta?
    Non riesco più a dormire e nessuno riesce a darmi risposte concrete, grazie.

    Rispondi

  85. Giuseppe’s avatar

    Salve, sono il marito di un’ invalidità 100% (+ accompagnamento),disoccupato da 3 anni e un figlio di 24 aani disoccupato,ho un’autovettura vecchia di 15 anni. Equitalia mi ha inviato una cartella di €.1.100,00 da pagare per multe non pagate,ma ho comunque molta difficoltà a pagare le rate.Vorrei sapere se non pagando,possono farmi il fermo amministrativo su questa autovettura (unico bene in possesso) .Eventualmente come fare per revocare un prossimo fermo,in quanto l’auto è di prima necessità per il trasporto di disabile,quindi impossibilitati a muoverci senza veicolo.Ringrazio anticipatamente, in attesa di una Vostra risposta.Cordiali saluti

    Rispondi

  86. Roberto’s avatar

    Ho ricevuto il fermo dell’auto nel 2010 per mancato pagamento Rai. Ho provveduto al pagamento del dovuto, ma al quest’anno 2011, al rinnovo del bollo auto ho constatato di avere ancora il fermo. Equitalia mi indica rivolgermi alla Rai. Ho provveduto a raccomandata perché telefonicamente impossibile. Mi da un consiglio

    Rispondi

  87. franca’s avatar

    ho sentito di ditte che possono ritirare e demolire immediatamente e a norma di legge, auto con fermo amministrativo non più funzionanti. è vero? è legale? grazie

    Rispondi

  88. tommaso’s avatar

    sono un autotrasportatore, nel 2008 equitalia mi ha sottoposto a fermo amministrativo lunico autocarro in mio possesso,nonchè unica fonte di reddito,poteva farmi il fermo? se no cosa posso fare per avere la revoca, del provvedimento? intanto la regione continua a chiedermi il pagamento del bollo, cosa posso fare? grazie distinti saluti.

    Rispondi

  89. Studio Spidalieri’s avatar

    Egr. Sig. Enrico, sono state notificate le cartelle di pagamento alla società estera intestataria dell’autovettura? In caso affermativo presumiamo che il fisco italiano possa procedere al recupero coattivo del debito vantato utilizzando gli strumenti a disposizione, tra cui anche il fermo amministrativo dell’auto. Cordiali saluti.

    Rispondi

  90. Studio Spidalieri’s avatar

    Egr. Sig. Carlo, non ci risulta che Equitalia possa procedere coattivamente sui beni del socio di società di capitali per debiti contratti dalla società medesima. Faccia ulteriori indagini e si accerti il motivo del provvedimento. In caso di illegittimità del fermo impugni l’atto. Cordiali saluti.

    Rispondi

  91. Studio Spidalieri’s avatar

    Egr. Sig.ra Layla, la Corte di Cassazione ha stabilito, con la sentenza n. 4077 del 22 febbraio 2010, che sono illegittime le ipoteche iscritte sui beni immobili se il debito reclamato è inferiore agli 8.000 euro e se non viene dato preavviso di iscrizione ipotecaria. Pertanto se il debito è inferiore a quell’importo può impugnare l’iscrizione ipotecaria presso la Commissione Tributaria competente. In ogni caso proceda ad istanza di rateazione del debito per interrompere qualsiasi procedura escutiva. Cordiali saluti.

    Rispondi

  92. ciro’s avatar

    salve vorrei sapere se è possibile pagare dei bolli arretrati di un motoveicolo a rate e come dovrei fare.grazie e distinti saluti!!!!!!!!

    Rispondi

  93. Giovanni’s avatar

    Se non ho nulla,ne auto,ne case ho solo la pensione,Equitalia cosa fa?

    Rispondi

  94. FABRIZIO’s avatar

    Salve.
    Ho in ballo il trapasso dell’autovettura di mio padre perche’ deceduto nei mesi scorsi.Il mezzo e’ stato in fermo amministrativo per 6 mesi(causa guida in stato di ebrezza) e adesso e’ scaduto.
    Siccome non ho trovato documenti che evidenziano multe o sanzioni e’ possibile che tutto si sia risolto cosi’ o di solito in questi casi il fermo amministrativo e’sempre accompagnato da una multa?
    E se ci fosse una sanzione a chi mi devo rivolgere per sapere l’importo e le scadenze?
    Grazie per la sua attenzione.

    Rispondi

  95. Anonimo’s avatar

    redditi 2006 avuta mia figlia a carico con 2900 e reddito.fino ad oggi 22/02/2012 nessun notifica. se c è una cartella per recupero detrazioni è prescritta? grazie

    Rispondi

  96. Studio Spidalieri’s avatar

    Egr. Sig. Ciro, può presentare istanza di rateizzazione presso Equitalia. Per la procedura di richiesta può farsi assistere direttamente presso gli sportelli dell’ente. Cordialità.

    Rispondi

  97. Studio Spidalieri’s avatar

    Egr. Sig. Giovanni, in mancato possesso di beni mette al riparo da eventuali procedure esecutive (fermo amministativo, ipoteca, ecc.) secondo il principio che niente ho, niente mi puoi prendere. Questo concetto dovrà però valere per tutta la vita di un contribuente. Infatti, i debiti erariali sono comunque sempre pendenti e fanno maturare oltre alle normali sanzioni e interessi, ulteriori competenze e somme aggiuntive che spesso rappresentano la voce maggiore dell’intero debito equitalia. Nel suo caso c’è comunque un’entrata reddituale su cui l’Ente può aggrapparsi. Cordiali saluti.

    Rispondi

  98. Studio Spidalieri’s avatar

    Egr. Sig. Fabrizio, può conoscere eventuali importi debitori direttamente presso l’Ente che ha notificato il fermo amministrativo. Cordiali saluti.

    Rispondi

  99. Studio Spidalieri’s avatar

    Egr. Signore, per quanto concerne il modello UNICO, i termini decadenziali per la notifica della cartella di pagamento sono: il 31 dicembre del 3

    Rispondi

  100. davide’s avatar

    Buona sera!
    vanto un credito di circa 200 mila euro, da una SRL, l’amministratore ha venduto tutti i beni, appartamenti e autovetture 5 mesi prima che il giudice mi dasse il sequestro per i bei mobili e immobili del debitore.
    Posso sequestrare le auto a chi le ha acquistate?
    PREMETTO CHE LE HA VENDUTE AD UN’ALTRA SOCITà SEMPRE LORO, Di famiglia!
    Grazie vermante!!

    Rispondi

  101. davide’s avatar

    Ma non risponde nessuno?????

    Rispondi

  102. Studio Spidalieri’s avatar

    Egr. Sig. Davide, ci scusiamo per non aver immediatamente risposto alla sua richiesta, purtroppo il periodo di lavoro intenso non ci consente una rapida evasione delle domande. Nel suo caso potrebbe esperire azione revocatoria e realizzare l’inefficacia relativa dell’atto dispositivo. Se viene revocata la vendita degli automezzi, lei può agire esecutivamente sul bene alienato e chiederne il sequestro. Le azioni esecutive e conservative sono esperite verso il terzo, che si ritrova nella stessa posizione del proprietario del bene pignorato o ipotecato (si parla infatti di responsabilità senza debito). In ogni caso si rivolga al suo legale di fiducia. Cordiali saluti.

    Rispondi

  103. davide’s avatar

    Grazie mille…..!!! della risposta.

    Altra cosa diversa..Cortesemente, volevo sapere a cosa vado incontro, se vendo la mia auto (a mio fratello) NON ANCORA con il fermo amministrativo..
    Praticamente ieri ( 7 marzo 2012) mi è stata notificata dall’equitalia, una preavviso di fermo amministrativo per uno dei due mezzi a me intestati, che entro 20 gg se non avrei pagato… avrebbero attuato il fermo su una vettura elencata nel preavviso.

    Ho fatto una visura, e non risulta ancora iscritta nessuna ipoteca sulle due vetture…e tanto meno nella vettura elencata da loro da “bloccare”

    Ho letto sopra in altri post, che vale il “PREAVVISO”
    ma mi domano:
    verrà fermata amministrativamente, anche l’altra mia vettura che non compare sul loro “Preavviso??

    Posso vendere quest’ultima senza richiesta di Preavviso?

    Grazie rimango in vs attesa!

    Cordialmente ringrazio!

    Rispondi

  104. Studio Spidalieri’s avatar

    Se l’auto che vuole vendere non è interessata da alcun vincolo amministrativo riteniamo che può procedere senz’altro alla cessione. Cordialità

    Rispondi

  105. davide’s avatar

    Ok…grazie mille di nuovo!

    Rispondi

  106. gaetano’s avatar

    salve una domanda mi anno messo un sequestro amministrativo alla moto il debito da pagare e di quasi 5mila euro in quanto sono operaio con 4 figli e moglie disoccupata posso pagare tutto il contenuto a rate con sacrifici cio voglia di pagare con rate adeguate e dopo quando mi dissecuestrano il mezzo. aspetto una vostra risposta grazie mille e grazie x tutti x la vostra disponibilità

    Rispondi

  107. gaetano’s avatar

    mi scusi ancora la multa mi e arrivata dalla polizia stradale ma cio tutto io sia la moto che il libretto di circolazione

    Rispondi

  108. gaetano’s avatar

    x cortesia ce qualcuno che mi possa dare una risposta.

    Rispondi

  109. gaetano’s avatar

    ho letto adesso nei messaggi che se cia piu di dieci anni non possono metterla in sequestro la moto e del 1995 possono

    Rispondi

  110. sergio leotta’s avatar

    Buongiorno…ho immatricolato in Francia nel 2005 /2006 due autoveicoli di mia proprietà.per un disguido ho dimenticato di cancellare da PRA i due veicoli… Nel 2009, ricevo dal Aci e Regione Lombardia due solleciti di pagamento per il mancato pagemento del bollo automobilistico. Mi reco all ufficio ACI piu vicino alla Frontiera Italiana (imperia) con gli avvisi e mi viene detto che devo cancellare i veicoli esportati .. Porto con me le targhe italiane e pago il resto dell importo dei bolli fino all immatricolazione in Francia .. Mi vengono cosi dati i due certificati di cancellazione, ma non mi viene data nessuna ricevuta del pagamento bolli.Il funzionario mi dice che è tutto a posto e posso stare tranquillo.. Ma non è cosi Aci e Regione Lombardia mi continuano ad inviare solleciti di pagamento bolli fino al giorno della cancellazione Pra. Vado all Aci di Milano con tutti i papiri, parlo con una funzionaria molto gentile che mi dice che un disguido informatic

    Rispondi

  111. gaetano’s avatar

    mi puo rispondere qualcuno x favore

    Rispondi

  112. Studio Spidalieri’s avatar

    Egr. Sig. Gaetano, Equitalia nel momento in cui dispone di un credito non onorato può intraprendere azioni esecutive su tutti i beni del debitore (tranne in determinati casi). Pertanto anche se l’automezzo ha più di 10 anni, riteniamo che non sia ragione sufficiente a fermare le pretese dell’ente esattore. Deve al più presto recarsi presso la sede equitalia di sua competenza ed inoltrare richiesta di rateizzazione del suo debito corrente. L’accettazione dell’istanza rappresenta interruzione di tutti i procedimenti. Speriamo di essere stati utili. Cordiali saluti.

    Rispondi

  113. gaetano’s avatar

    ma da equitali non mie arrivato niente mie arrivato dalla polizia stradale devo sempre andare da equitalia

    Rispondi

  114. Marco L.’s avatar

    Salve,
    nel mese di Giugno ’11 arriva un preavviso di fermo per alcune cartelle esattoriali mai notificate (debito complessivo 750 euro). Ne pago 480 euro in quanto tributi dovuti, e faccio ricorso al giudice di pace nel mese di Luglio ’11 per una sola cartella riguardante multe pagate in passato. La prima udienza, fissata nel mese di novembre, viene rimandata a Gennaio ’12. Alla fine dell’anno vengo a scoprire che l’agenzia di riscossione ha disposto lo stesso il fermo del veicolo. Nel frattempo, il giudice fissa l’ultima udienza per settembre ’12, e d’urgenza presento istanza di sospensione del fermo, che mi ha concesso giusto ieri. Dato che a gennaio ho acquistato una nuova auto e arriva a fine marzo, e devo dare indietro quella sottoposta a fermo per la rottamazione, il provvedimento di sospensione mi aiuta (posso rottamare) o mi conviene pagare in ogni caso il tributo e poi chiedere il rimborso?
    Grazie per la Sua eventuale risposta.
    Saluti.

    Rispondi

  115. Studio Spidalieri’s avatar

    Egr. Sig. Marco, personalmente verificherei se è possibile fare comunque la rottamazione. In caso affermativo proceda con la medesima e vada avanti con la procedura di contenzioso. Cordiali saluti.

    Rispondi

  116. mark’s avatar

    A chi posso rivolgermi per un fermo auto. ?
    Una persona senza fissa dimora e obbligato a pagare la tassa rifiuti non avendo casa e non essendo sul territorio o nella regione di residenza
    Essendi nomade e non avendo lavoro a chi mi devo rivolgere per difendermi dai sopprusi dello stato.. Salve attendo risposta

    Rispondi

  117. Studio Spidalieri’s avatar

    Egr. Sig. Mark, dovrebbe rivolgersi all’ente che le ha notificato il preavviso di fermo e far valere le sue ragioni. Può presentare istanza di autotutela, il cui facsimile è di solito fornito dall’ente medesimo. Cordiali saluti.

    Rispondi

  118. carla’s avatar

    Equitalia ha imposto il fermo amministrativo alla mia unica macchina, che sto pagando a rate.
    Sapendo che non riuscirò a saldare il debito con Equitalia, cosa mi conviene fare? Non pago più le rate?
    Grazie

    Rispondi

  119. salvatore’s avatar

    aiutatemi, datemi una risposta. ho aquistato una moto purtroppo da un rivenditore infame che adesso ha chiuso il suo salone di moto. una volta in possesso dei documenti con la moto adesso di mia proprietà risulta la stessa sotto un fermo amministrativo per un debito esagerato (253.000 euro) che pendeva sulla testa del venditore. adesso la moto risulta di mia proprietà ma non ne posso fare uso, e pensare che lo pagata in contanti. adesso sono in mano all’avvocato ma sono passati già 2 anni. avete qualche consiglio..anticipatamente vi ringrazio…salvo

    Rispondi

  120. Studio Spidalieri’s avatar

    Egr. Sig. Salvatore, se il mezzo e’ stato venduto prima dell’iscrizione del fermo (la data dev’essere certa, certificata da un documento), e la vendita risulta iscritta successivamente, l’ACI deve entro 10 gg da tale iscrizione avvisare la competente direzione delle entrate al fine di provvedere alla cancellazione del fermo, con comunicazione sia al concessionario che al contribuente.
    Viceversa, se la vendita avviene dopo l’iscrizione del fermo, e questo è il suo caso, questo non e’ cancellabile, e la responsabilita’ ricade eventualmente sul soggetto venditore rispetto al contratto concluso col compratore (se quest’ultimo non era stato messo a conoscenza della cosa potra’, ovviamente, rivalersi sul venditore con un’azione di rimborso del danno). Cordiali saluti.

    Rispondi

  121. luigi sgroi’s avatar

    salve ho un un fermo amministrativo su un’auto.. le cartelle che hanno causato il fermo sono state sospese dal giudice per motivi gravi…(è da due anni che rinviano d’ufficio la causa..in quanto giudice in maternita’) ho gia fatto autotutela inviando copia della sospensione alla SERIT SICILIA… adesso posso chiedere revoca del fermo? se si come??

    Rispondi

  122. pasquale’s avatar

    salve,al momento di vendere il proprio autocarro mio padre e’ venuto a conoscenza di avere un fermo amministrativo sul veicolo ma non ha ricevuto mia nessun avviso ,e’possibile fare ricorso,grazie

    Rispondi

  123. Studio Spidalieri’s avatar

    Egr. Sig. Pasquale, la legge prevede che del fermo venga data comunicazione al debitore, ma non vi sono particolari disposizioni riguardo a preavvisi o solleciti da emettersi prima dell’iscrizione (anche se solitamente,, gli agenti della riscossione emettono un preventivo “preavviso di fermo” cosi’ come raccomandato anche dall’Agenzia delle Entrate con nota 57413/2003). Cordiali saluti.

    Rispondi

  124. Studio Spidalieri’s avatar

    Egr. Sig. Luigi, la procedura che ha seguito dovrebbe d’ufficio consentire di eliminare il provvedimento di fermo dal suo automezzo. In ogni caso dovrebbe consultare il legale o il commercialista che le ha prestato assistenza all’atto del ricorso. Cordiali saluti.

    Rispondi

  125. vito’s avatar

    ho comprato a mia insaputa un veicolo sottoposto a f. amm. vorrei venderlo cosa posso fare? e se lo rivendo a commercianti che acquistano queste auto?

    Rispondi

  126. anonimo’s avatar

    nel 2009 ho comprato un auto di 2 mano e da agosto del 2012 ho perso il lavoro e da 4 mesi che nn posso piu’ pagarla mi ha chiamato l’avvocato per il mancato pagamento e mi hanno detto se non saldo il debito mi fanno il fermo alla macchina!! possono farlo visto che abito lontano dal paese e ho un bambino da lasciare a scuola visto che non passano mezzi pubblici grazie aspetto una risposta!!!!!

    Rispondi

  127. nicodemo’s avatar

    Ho la macchina con diversi fermi amministrativi. Ho volontà di pagare queste cartelle che bloccano l’ autovettura.Sono stato agli uffici per chiedere la rateizzazione delle stesse e mi sono sentito dire che devo pagare tutto, e non solo e soltanto le cartelle del fermo amministrativo. Vorrei sapere se è vero… in caso contrario come comportarmi…
    grazie cordiali saluti

    Rispondi

Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>


Copyright © 2008-2014 Studio Spidalieri Termoli - All Rights Reserved