contratto copia

L’affitto d’azienda è un contratto disciplinato dagli articoli 2561 e 2562 del codice civile. Attraverso l’affitto di azienda una parte concede ad un’altra il diritto di utilizzare la propria azienda o un ramo di azienda, dietro corrispettivo di un canone. L’ azienda sotto un profilo civilistico è definita come “il complesso di beni organizzato dall’imprenditore per l’esercizio dell’impresa”. L’affittuario dell’azienda dovrà gestirla senza modificarne la denominazione e conservandone l’efficienza.

Il contratto di affitto di azienda deve obbligatoriamente essere redatto per atto pubblico o per scrittura privata autenticata e deve essere depositato presso il Registro delle imprese a cura del notaio entro trenta giorni dalla stipula affinché i terzi possano averne conoscenza.

La Corte di Cassazione con sentenza 3178/1975 ha sancito che sussiste “affitto di azienda quando oggetto della locazione è un complesso unitario di beni organizzati a fine produttivo”. Il contratto di affitto di azienda è a prestazioni corrispettive. Trovano pertanto applicazione le disposizioni in tema di risoluzione dei contratti per inadempimento.

Si configura l’affitto di azienda o l’affitto del ramo di azienda solo quando l’azienda ceduta è dotata di autonomia funzionale ed organizzativa.

download

Tags

730 precompilato Accise Acconto Irpef Agenzia delle Entrate Banche Benzina Busta Paga Canone RAI Carburanti Cartella Esattoriale Cartelle Equitalia Crisi Finanziaria Cronaca Decreti Detrazioni Equitalia Evasione Fiscale Fisco Governo Immobiliare IMU INPS Irpef IVA Lavoro Lazio Legge Di Stabilità Matteo Renzi Modelli Fiscali Modello F24 Ocse Partita Iva Pensioni Politica Pressione Fiscale Redditometro Roma Scadenze Fiscali Senato Silvio Berlusconi Studi di Settore Tagli Tari Tasi Tasse


Copyright © 2008-2017 Studio Spidalieri Termoli - All Rights Reserved