Esito positivo per l’estratto conto on line del debito Equitalia

Reazione positiva da parte dei contribuenti per il servizio offerto da Equitalia "Estratto conto on line",  che ha debuttato lo scorso 7 luglio. Sono oltre 175mila, infatti, le consultazioni all’estratto, che permette agli utenti di acquisire informazioni sulla propria situazione debitoria senza recarsi fisicamente presso uno degli sportelli di Equitalia. Aumenta, inoltre, il numero delle province che offrono il nuovo servizio: da 33 dello scorso luglio a 47. Si aggiungono, quindi, 14 nuove province, tra cui Torino, Modena, Pescara e Taranto.

I dati
Sono i cittadini di Bologna, Napoli e Venezia ad utilizzare più frequentemente il servizio, costituendo addirittura il 40% del totale di tutte le consultazioni. Seguono Roma, Siena e l’Aquila, con il 25%; terza posizione, invece, per Milano, Bari e Reggio Calabria con il 15%.
Sono, quindi, 47 al momento le province "attive": Alessandria, Aosta, Bari, Belluno, Bologna, Brescia, Brindisi, Caserta, Catanzaro, Chieti, Como, Cosenza, Cremona, Crotone, Cuneo, Forlì-Cesena, Grosseto, L’Aquila, Latina, Lecco, Livorno, Lodi, Macerata, Mantova, Milano, Modena, Napoli, Padova, Pavia, Pesaro e Urbino, Pescara, Reggio Calabria, Rieti, Rimini, Roma, Rovigo, Siena, Sondrio, Taranto, Teramo, Torino, Treviso, Varese, Venezia, Verona, Vibo Valentia e Vicenza). Presto, comunque, il servizio sarà disponibile su tutto il territorio nazionale, a eccezione della Sicilia.

I dati sulla distribuzione temporale degli accessi rivelano, invece, che i contribuenti prediligono consultare il proprio estratto conto il lunedì e il martedì, anche se molti di loro danno un’occhiata ai propri dati debitori nel fine settimana.

Il servizio
Per poter accedere all’"Estratto conto on line", disponibile sul sito www.equitaliaonline.it cliccando sul box rosso presente a destra della homepage, occorre possedere le credenziali necessarie per utilizzare il "Cassetto fiscale" dell’agenzia delle Entrate. Dopo aver digitato login e password, si potrà consultare la propria situaizone debitoria, inserendo il proprio codice fiscale o partita Iva e scegliendo la/e provincia/e di residenza per le persone fisiche o la sede legale per le persone giuridiche. Si potrà così conoscere, ad esempio, se il pagamento di una cartella è stato ultimato o se è stata autorizzata la richiesta di rateazione. 
Se, invece, non si è ancora in possesso delle credenziali, basta collegarsi al sito dell’agenzia delle Entrate, alla voce Servizi telematici, per trovare tutte le informazioni necessarie per autenticarsi. L’Agenzia, inoltre, mette a disposizione il numero 848.800.444 per offrire indicazioni e assistenza tecnica.  Sul sito di Equitalia, invece, una guida illustra agli utenti come utilizzare al meglio il servizio.

Fonte: Alessandra Gambadoro da nuovofiscooggi.it

Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>


Copyright © 2008-2017 Studio Spidalieri Termoli - All Rights Reserved