Dopo 10 anni aumenta il tasso d’interesse per i ritardi del Fisco nel liquidare i rimborsi

Continuano in un certo senso le notizie buone, infatti il 13.03.2008 il dipartimento per le Politiche fiscali ha emesso un provvedimento con il quale, per il 2008, fissa il tasso annuo al 4,41% di interesse per i ritardi del Fisco nel liquidare le pratiche di rimborso delle imposte. Nel rispetto delle previsioni della Finanziaria 2008, quindi , passati dieci anni dalla richiesta di rimborso, gli importi che spettano al contribuente, per imposte a credito, realizzano interessi maggiori rispetto al tasso legale. Cioè il tasso di interesse legale che è del 3% che lo stato applica in caso di ritardi nei versamenti non è quello che dovrebbe usare lostato in caso di ritardo nel liquidare i crediti con richiestamaggiore di 10 anni.

Fonte Agenzia Entrate

Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>


Copyright © 2008-2017 Studio Spidalieri Termoli - All Rights Reserved