Bonus Assunzioni

You are currently browsing the archive for the Bonus Assunzioni category.

Adempimento finale da parte dei datori di lavoro ammessi a usufruire dell’agevolazione prevista per l’incremento dei livelli occupazionali nelle aree svantaggiate negli anni 2008, 2009 e 2010 (“bonus assunzioni”). Entro giovedì 31 marzo dovranno inviare, per via telematica, la prevista comunicazione C/IAL per l’ultima volta. Se non rispetta la scadenza, il datore di lavoro decade dall’agevolazione a partire dall’anno in cui il modello deve essere inviato.

 
 
Facciamo un po’ di storia
La Finanziaria del 2008 ha previsto un beneficio fiscale per gli anni 2008, 2009 e 2010 a favore dei datori di lavoro che, nel corso del 2008, hanno incrementato, nelle aree svantaggiate del Paese, il numero dei dipendenti con contratto di lavoro a tempo indeterminato rispetto a quelli esistenti nel corso del 2007. (continua… »)

Disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate il software di gestione “Rinnovo IAL” che consente alle imprese escluse, per mancanza di fondi, di ripresentare la richiesta di accesso al credito in termini di “bonus assunzioni”. Con tale prodotto gestionale i datori di lavoro che, nel 2008, hanno incrementato il numero dei propri lavoratori dipendenti a tempo indeterminato nelle aree "svantaggiate" (Calabria, Campania, Puglia, Basilicata, Sardegna, Abruzzo e Molise), possono ottenere quel credito d’imposta negato, in tutto o in parte, per mancanza di risorse. (continua… »)

Da oggi è reperibile sul sito dell’agenzia delle Entrate il prodotto di gestione denominato "Comunicazione IAL", che consente la compilazione del modulo per la verifica del mantenimento del livello occupazionale incrementato. L’adempimento riguarda i datori di lavoro, operanti nelle aree "svantaggiate" del Mezzogiorno, che hanno effettuato nuove assunzioni nel corso del 2008. (continua… »)

Semaforo verde, dalle ore 10 del 2 febbraio, all’invio della comunicazione dei dati necessari alla verifica annuale del mantenimento del livello occupazionale.
È di oggi il provvedimento del direttore dell’agenzia delle Entrate che approva lo specifico modello C/IAL.

Sono tenuti all’adempimento, a pena di decadenza dal beneficio a partire dall’anno in cui la comunicazione deve essere presentata, i datori di lavoro che hanno ottenuto l’accoglimento dell’istanza di attribuzione del bonus per nuove assunzioni nelle aree svantaggiate (legge n. 244/2007, articolo 2, commi da 539 a 547), trasmessa tramite il modello IAL. (continua… »)

La fine del 2008 chiude i conti con l’agevolazione introdotta dalla Finanziaria 2008 (commi da 539 a 548 dell’articolo 2, legge 244/2007) consistente nel credito d’imposta concesso a imprese e professionisti operanti nelle aree "svantaggiate" (regioni Calabria, Campania, Puglia, Sicilia, Basilicata, Sardegna, Abruzzo e Molise, ammissibili alle deroghe di cui all’articolo 87, paragrafo 3, lettere a) e c) del Trattato istitutivo della Comunità europea) per gli incrementi occupazionali realizzati.
I datori di lavoro che nel corso del 2008 hanno assunto e ottenuto l’accoglimento dell’istanza usufruiranno del bonus anche per gli anni 2009 e 2010 (sempre in riferimento alle assunzioni effettuate nel 2008). (continua… »)

Con la risoluzione n. 323/E del 30 luglio è stato istituito il codice tributo 6807. Va indicato nella colonna "importi a credito compensati" del modello F24 per utilizzare il credito d’imposta concesso a chi, nel 2008, incrementa il numero di lavoratori dipendenti a tempo indeterminato nelle aree "svantaggiate" delle regioni Calabria, Campania, Puglia, Basilicata, Sardegna, Abruzzo e Molise. Il neonato codice può essere riportato anche nella colonna "importi a debito versati" nell’ipotesi di ravvedimento. (continua… »)


Copyright © 2008-2017 Studio Spidalieri Termoli - All Rights Reserved