Articles by Peppeter

You are currently browsing Peppeter’s articles.

La prima forma di ricapitalizzazione è l’aumento del capitale sociale. Nella s.r.l. l’aumento del capitale sociale rappresenta una modifica dell’atto costitutivo, e quindi deve essere deliberata dall’assemblea dei soci con il voto favorevole di almeno la metà del capitale sociale, salvo che lo statuto preveda una maggioranza più elevata. La delibera di aumento del capitale prevede le modalità e i termini per la sottoscrizione, che non possono essere inferiori a trenta giorni dalla comunicazione ai soci. La delibera stabilisce anche l’importo dell’eventuale sovrapprezzo, cioè la somma che deve essere versata in più rispetto al valore nominale delle quote, per adeguarlo al loro valore effettivo. Chi sottoscrive l’aumento di capitale deve versare contestualmente nelle casse sociali almeno il 25% del capitale sottoscritto, e l’intero sovrapprezzo. Se l’atto costitutivo lo consente, anche in sede di aumento del capitale è possibile conferire qualsiasi elemento suscettibile di valutazione economica: beni mobili o immobili, crediti. (continua… »)

Con l’arrivo delle diverse versioni di Unico, del modello Irap e del modello Cnm si completa il quadro deli modelli dichiarativi riguardanti l’anno d’imposta 2012.
I modelli sono stati approvati, insieme alle relative istruzioni, con singoli provvedimenti del direttore dell’Agenzia delle Entrate del 31 gennaio.
Pertanto, da oggi sono on line le versioni definitive di Unico Pf, Mini, Enc, Sp e Sc 2013, del modello Irap 2013 e del Consolidato nazionale e mondiale 2013.
Per ricordarne le principali novità prendiamo in esame ogni singolo stampato.

Unico Pf e Unico Mini 2013
Per queste due dichiarazioni la promozione è arrivata con un unico provvedimento. (continua… »)

Quando è possibile usufruire dell’IVA agevolata al 4%, al 10% o al 21% per i lavori di ristrutturazione edilizia?E’ necessario preliminarmente distinguere i due ambiti principali nei quali si eseguono i lavori: interventi eseguiti su appartamenti e immobili a prevalente destinazione abitativa (pertinenze comprese) e quelli fatti su edifici a destinazione non abitativa, a uso diverso o, comunque, nei quali la funzione residenziale non è prevalente.

Lavori eseguiti su immobili a prevalente destinazione residenziale, pertinenze comprese
Se i lavori edilizi vengono effettuati su edifici in cui la funzione abitativa è quella principale, l’IVA agevolata al 10% si applica nei seguenti casi: (continua… »)

Lunedì 4 febbraio è l’ultimo giorno disponibile per presentare la dichiarazione Imu per quegli immobili che hanno subito delle modifiche tali da portare ad una variazione dell’imposta.

Sono tenuti a presentare la dichiarazione i proprietari degli immobili che godono di riduzioni di imposta, come fabbricati inagibili, di interesse storico, e quegli immobili per cui il Comune ha deliberato la riduzione dell’aliquota.

Anche le imprese devono presentarla, se nel corso del 2012 sono intervenute variazioni catastali sugli immobili (capannoni, uffici, immobili strumentali) rispetto a quanto dichiarato per l’Ici.

La dichiarazione va anche presentata se il Comune non può reperire le informazioni per verificare il corretto adempimento degli obblighi tributari. (continua… »)

Disponibili in Rete le applicazioni informatiche di compilazione e controllo (in questo caso si tratta di un aggiornamento) a uso e consumo di coloro che intendono presentare la dichiarazione annuale dell’imposta sul valore aggiunto in via autonoma e, cioè, disgiunta da Unico 2013.
 
Con il primo è possibile compilare i modelli Iva 2013 e Iva Base ed è il sistema stesso, dopo aver posto alcune semplici domande, a scegliere, tra i due, il più adatto alla situazione del contribuente, predisponendo i relativi quadri. Il contribuente, comunque non è vincolato alla scelta del programma e può passare all’altro modello selezionando o deselezionando l’apposita casella presente sul frontespizio. (continua… »)
Slitta al 3 luglio 2013 il termine per la comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini Iva riferita al periodo d’imposta 2011, in cui l’acquirente è un consumatore finale che ha pagato tramite Pos.

La scadenza, originariamente fissata al 30 aprile 2012 e successivamente prorogata al 31 gennaio 2013, è stata, dunque, ulteriormente rinviata. A stabilirlo, un provvedimento del direttore dell’Agenzia del 31 gennaio.

I titolari di partita Iva avranno più tempo per adeguare i sistemi informatici all’adempimento, anche in seguito alle modifiche apportate al tracciato record per la comunicazione.
Si ricorda che il Dl 98/2011 ha spostato l’obbligo di comunicazione relativo allo

POSTI DI BLOCCO – Nel Bolognese, infatti, le Forze dell’ordine hanno organizzato posti di blocco per controllare, con speciali bilance, se il peso caricato nel cassone o nel rimorchio sia in regola. Parliamo al futuro, perché i dati del 2012 sono da brivido: 1.300 TIR verificati e 644 verbali (nel 2011, su 900 controlli, ben 692 sanzioni). I posti di blocco verranno messi in atto, a partire dalle prossime settimane, dagli agenti della Polizia municipale dell’Unione di Reno Galliera, che da quasi tre anni sono alleati con l’Ausl di Bologna nel combattere la piaga degli incidenti stradali avvenuti in orario di lavoro. Solo nel 2012, per dare l’idea, i dati dei sinistri in cui sono coinvolti autotrasportatori sono stati 17 su 332. Messo a punto da Ausl, Provincia di Bologna, Direzione provinciale del lavoro e Inail, il progetto è stato avviato da tre anni e finanziato con 270.000 euro messi a disposizione soprattutto dalla Regione Emilia-Romagna, prevede corsi di formazione per gli autotrasportatori, e screening sui disturbi del sonno. (continua… »)

E’ stata pubblicata sul sito dell’Agenzia la nuova versione di Pregeo chiamata 10.5.1 che corregge alcuni bug della versione precedente.

Riportiamo di seguito le novità di questa nuova versione:

- Rimossa la scelta della zona qualificativa delle tolleranza tra le mutue distanze dei Punti Fiduciali per gli di atti di aggiornamento di scarsa rilevanza cartografica e per quelli confermativi;
- Modificata la causale nella riga 9 del libretto per la tipologia 19 da "– TM – TIPO A RETTIFICA –" a "- TIPO A RETTIFICA –";
- Le variazioni sui testi operate dal professionista nella fase di predisposizione della proposta di (continua… »)

Nel processo tributario l’autocertificazione è priva di efficacia probatoria, stante il disposto di cui all’articolo 7, comma 4, del Dlgs 546/1992; risulterebbe, altrimenti, eluso il divieto di prova testimoniale.
A precisarlo è la sezione tributaria della Corte di cassazione, con sentenza 1662 del 24 gennaio.

I fatti di causa
La vicenda riguarda l’impugnazione da parte di una società contribuente, medio tempore fallita, di un avviso di accertamento emesso, per il recupero di Irpeg e Ilor, anno di imposta 1997, al fine di contestarne la legittimità. (continua… »)

E’ disponibile online all’indirizzo http://startup.registroimprese.it la guida interattiva per le start up innovative realizzata da InfoCamere. In quattro rapidi percorsi, lo strumento fornisce tutte le informazioni sulla normativa e sui requisiti richiesti per accedere alla sezione speciale del Registro delle imprese gestito dalle Camere di commercio dedicata alle start-up innovative (passaggio fondamentale per poter usufruire dei benefici previsti dalla legge).
La guida sintetizza inoltre tutto quanto c’è da sapere sulle società di capitali, costituende o già costituite da non oltre 48 mesi, aventi come obiettivo sociale esclusivo o prevalente “lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico”. (continua… »)

Ad un anno dall’entrata in vigore della norma che prevede l’obbligo della certificazione energetica degli edifici in vendita o in affitto, solo il 53% degli annunci di vendita e appena il 37% di quelli in affitto è in regola. 

Questo dato emerge da una recente analisi del portale Immobiliare.it

“Quello che emerge dalla nostra indagine, – spiega Carlo Giordano, amministratore delegato di Immobiliare.it – è che per evitare i costi della perizia, sovente si ricorre ad un’autocertificazione in classe G, pratica peraltro non legalmente valida né consentita, con l’intento di classificare realmente l’immobile solo all’atto del rogito; questo è espressione di una forte resistenza da parte dei proprietari che, scoraggiati dai lunghi tempi di vendita, sono disposti a spendere solo dopo aver trovato l’acquirente”. (continua… »)

Diventa operativo un nuovo canale di finanziamento a tasso agevolato a sostegno delle imprese che operano nella green economy. Le agevolazioni saranno vincolate all’assunzione di under 35. Ma, nel caso in cui gli assunti siano superiori a tre unità, almeno un terzo dei posti previsti dal progetto finanziato deve essere riservato a laureati di età non superiore a 28 anni. La leva finanziaria da cui attinge le risorse il nuovo strumento agevolativo si chiama «fondo Kyoto» ed è stato istituito con l’articolo 1, comma 1111, della legge 296/2006.

Il budget a disposizione per l’occupazione giovanile in progetti di green economy ammonta a 460 mln di euro; di essi 10 mln sono riservati ai progetti di investimento proposti da società a responsabilità limitata semplificata (srls), mentre 70 mln sono destinati a finanziare interventi di riqualificazione nel sito di interesse nazionale denominato Sin di Taranto. (continua… »)

« Articoli meno recenti


Copyright © 2008-2017 Studio Spidalieri Termoli - All Rights Reserved