Al via la stagione dei modelli 2010.

Fino al 19 ottobre, sul sito dell’Agenzia, un forum per raccogliere proposte e suggerimenti.

Pronta la bozza del Cud 2010. Con anticipo rispetto alla tempistica ordinaria, l’agenzia delle Entrate rende disponibili, sul proprio sito, lo schema di certificazione unica attestante i redditi di lavoro dipendente, equiparati e assimilati percepiti nel corso del 2009 e le relative istruzioni di compilazione. Il modello va consegnato dal sostituto d’imposta o dall’ente pensionistico al contribuente in duplice copia entro il 28 febbraio 2010.
Anche per la bozza del Cud – così come è avvenuto per la circolare sull’emersione delle attività detenute all’estero – è stato attivato, sul sito dell’Agenzia, un forum aperto a proposte e suggerimenti dei contribuenti.
Ecco le principali novità presenti nell’edizione di quest’anno.  
Bonus famiglia
Nella nuova sezione "Bonus straordinario per famiglie, lavoratori, pensionati e non autosufficienti" (punto 276) andrà indicato l’ammontare del cosiddetto bonus famiglia, introdotto dall’articolo 1 del Dl 185/2008.

Premi di produttività
La sezione "Somme erogate per prestazioni di lavoro straordinario e per premi di produttività e altre agevolazioni" (punti da 77 a 81) è stata ridenominata "Somme erogate per l’incremento della produttività del lavoro". In particolare, l’articolo 5 del Dl 185/2008, convertito con modificazione dalla legge n. 2 del 2009, ha prorogato la disposizione secondo la quale le somme erogate per incrementare la produttività del lavoro sono soggette a un’imposta sostituiva dell’Irpef e delle addizionali regionale e comunale pari al 10%, entro il limite complessivo di 6mila euro lordi. Possono fruire dell’imposta sostitutiva esclusivamente i lavoratori dipendenti del settore privato, con reddito non superiore, nel 2008, a 35mila euro. L’agevolazione non è stata prorogata per le somme erogate per le prestazioni di lavoro straordinario e supplementare.

Comparto sicurezza
Il Dl 185/2008 (articolo 4, comma 3) ha introdotto in via sperimentale per il personale del comparto Sicurezza, Difesa e Soccorso pubblico, con reddito complessivo di lavoro dipendente, nel 2008, non superiore a 35mila euro, una riduzione dell’Irpef e delle addizionali regionale e comunale sul trattamento economico accessorio. Per questa ragione sono stati predisposti tre nuovi campi nella sezione "Altri dati": punto 40-bis per indicare la detrazione fruita, per un importo massimo di 134 euro; punto 40-ter per segnalare il trattamento accessorio erogato e punto 40-quater per indicare l’imposta lorda, calcolata sulla base del trattamento economico accessorio percepito.

Lavoratori prima occupazione
I punti 47 e 47-bis (introdotto quest’anno) sono dedicati all’indicazione dei contributi versati dai lavoratori di primo impiego per le forme pensionistiche complementari. In particolare, il punto 47 si riferisce ai contributi versati nell’anno d’imposta certificati dal Cud; il 47-bis, invece, denominato "Contributi previdenza complementare lavoratori di prima occupazione versati in anni precedenti" indica le somme effettivamente versate nei primi cinque anni di partecipazione alle forme pensionistiche complementari.

Abruzzo
Nella parte A dei dati generali, nel punto 11, "Eventi eccezionali", il codice 3 si riferisce ai contribuenti residenti al 6 aprile 2009 nei comuni della provincia dell’Aquila colpiti dal sisma e per i quali sono stati sospesi, dalla stessa data fino al 30 novembre di quest’anno, i termini per gli adempimenti fiscali. E’ stato, invece, ripristinato l’obbligo di versamento delle imposte per i contribuenti residenti al 31 ottobre 2002 nei comuni delle province di Campobasso e Foggia danneggiati dal terremoto.

Altre novità
Tra i nuovi campi introdotti nel Cud di quest’anno, anche i punti 33-bis e 38-bis, dove indicare, in modo distinto e autonomo, il credito per famiglie numerose e quello per canoni di locazione recuperati in sede di conguaglio. Tali somme, nel Cud 2009, erano inserite all’interno del punto 5 e, nel campo 55, andava indicato il codice C, che, di conseguenza, è stato eliminato.

Al punto 9 della parte A contenente i dati generali è stato introdotto il campo "Data prima occupazione", che permette ai sostituti d’imposta, nel caso in cui il contribuente abbia più rapporti di lavoro, di acquisire maggiori informazioni sulla sua posizione attraverso la consultazione del Cud rilasciato dai precedenti datori di lavoro e di calcolare i maggiori contributi previdenziali che è possibile attribuire ai lavoratori al primo impiego per la partecipazione a forme di previdenza complementare.

La tabella A, infine, contenente la lista degli oneri per i quali spetta la detrazione del 19%, è stata aggiornata in base alla proroga disposta dalla Finanziaria 2009 per le agevolazioni riguardanti le spese sostenute: per l’autoaggiornamento e la formazione dei docenti delle scuole anche non di ruolo con incarico annuale, per il pagamento delle rette per la frequenza di asili nido, per l’acquisto di abbonamenti ai servizi di trasporto locale, regionale e interregionale. 

 
Fonte : Alessandra Gambadoro dal FiscoOggi

Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>


Copyright © 2008-2017 Studio Spidalieri Termoli - All Rights Reserved