Acquisto immobiliare sottofatturato: Venditore ed acquirente responsabili in solido

L’acquirente di un immobile (anche se si tratta di un soggetto che non agisce nell’esercizio di un partita Iva), venduto da un contribuente Iva è responsabile in solido con il venditore dell’imposta dovuta e della sanzione applicabile, se la vendita è sottofatturata. Questa disposizione della Finanziaria 2008 è oggetto della circolare di Assonime n. 16/2008 del 10 marzo 2008. Si tratta del comma 164 dell’articolo 1 della legge 244/07.
L’ammontare di cui si parla (richiedibile da parte dello Stato si al venditore si all’acquirente), è l’imposta non applicata alla somma pagata “in nero” e la sanzione di importo. Assonime precisa che qualora al pagamento di tali somme provveda l’acquirente , egli può rivalersi nei confronti del cedente, che rimane il soggetto debitore dell’imposta.

Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>


Copyright © 2008-2017 Studio Spidalieri Termoli - All Rights Reserved