770 semplificato e ordinario. Pronti i software di compilazione

Disponibili sul sito delle Entrate le applicazioni per predisporre le dichiarazioni dei sostituti d’imposta
On line i prodotti informatici che i sostituti d’imposta dovranno utilizzare per preparare – e controllare prima dell’invio – le dichiarazioni 770/2010. La trasmissione del modello, sia il semplificato sia l’ordinario, dovrà avvenire entro il 2 agosto (quest’anno, infatti, il 31 luglio, scadenza ordinaria, cade di sabato).

L’applicazione relativa al modello 770 semplificato deve essere utilizzato dai sostituti d’imposta che, nel corso del 2009, hanno corrisposto redditi da lavoro dipendente, equiparati e assimilati, indennità di fine rapporto, prestazioni in forma di capitale erogate da fondi pensione, redditi di lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi, per comunicare i dati relativi alle ritenute operate nonché i dati contributivi, previdenziali e assicurativi e quelli relativi all’assistenza fiscale prestata nel 2009 per il periodo d’imposta precedente.

Tra i soggetti tenuti all’utilizzo del modello, le amministrazioni dello Stato, le regioni, le province, i comuni, le università statali, i condomini, le persone fisiche che hanno imprese commerciali o agricole, gli artisti e i professionisti, i curatori fallimentari, i commissari liquidatori, gli eredi che non proseguono l’attività del sostituto d’imposta deceduto.

Il software per il 770 ordinario, invece, deve essere utilizzato dai sostituti d’imposta, dagli intermediari e dagli altri soggetti che intervengono in operazioni fiscalmente rilevanti, tenuti a comunicare i dati relativi alle ritenute operate su dividendi, proventi da partecipazione, redditi di capitale erogati nel 2009 od operazioni di natura finanziaria effettuate nello stesso periodo, nonché i dati riassuntivi relativi alle indennità di esproprio e quelli concernenti i versamenti effettuati, le compensazioni operate e i crediti d’imposta utilizzati.

A proposito del termine di presentazione (2 agosto 2010), si ricorda che la dichiarazione si considera presentata nel giorno in cui viene conclusa la ricezione dei dati da parte dell’Agenzia delle Entrate, che fornisce all’utente comunicazione di conferma dell’avvenuto ricevimento.
Il modello può essere trasmesso direttamente o tramite intermediario abilitato avvalendosi dei servizi telematici dell’Agenzia, Entratel e Fisconline.
Chi presenta il modello direttamente deve utilizzare Entratel se la dichiarazione riguarda un numero di soggetti superiore a venti, Fisconline in caso di dichiarazione relativa a non più di venti posizioni. Per gli intermediari abilitati, la trasmissione dei dati avviene utilizzando esclusivamente il canale Entratel.

Fonte : IlFiscoOggi

Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>


Copyright © 2008-2017 Studio Spidalieri Termoli - All Rights Reserved